Processionarie del pino (fonte foto: provincia BZ)

Bolzano: attenzione alle processionarie. I consigli della Provincia

Si chiama "processionaria del pino" una specie di bruco che vive su diverse varietà di pino, e che può causare danni alla salute in caso di contatto con le sue setole urticanti. In questo periodo l'Alto Adige vede una preoccupante diffusione di questo insetto e la Provincia di Bolzano ha diffuso una serie di consigli utili a evitare irritazioni o allergie

Preoccupa in Alto Adige l'evolversi dell'infestazione di processionaria del pino: il Servizio forestale della Provincia di Bolzano segue costantemente l'evolversi della situazione, in particolare in Val d'Adige, Val d'Isarco e a Silandro.
"La processionaria del pino
- spiega la Provincia di BZ -  è un lepidottero (farfalla) diffusa nell'Europa centro-meridionale e nel bacino del Mediterraneo, attivo soprattutto nei mesi freddi dell'anno. I bruchi di questa specie vivono su diverse varietà di pino, delle quali divorano gli aghi. Alla fine dell'inverno abbandonano i nidi con tipiche "processioni" alla ricerca di cibo. Il Servizio forestale della Provincia segue costantemente l'evolversi della malattia e, nel caso di forti infestazioni su vaste superfici boschive, provvede al trattamento di lotta con prodotti biologici. La processionaria del pino, come noto, indebolisce le piante ma non porta alla loro morte".
"Il problema per l'uomo
- prosegue la nota della Provincia - è che questo insetto usa come forma di difesa numerosi peli, urticanti al contatto con la pelle. Il contatto con queste setole urticanti può provocare prurito, reazioni allergiche indesiderate, irritazioni della cute, infiammazione degli occhi, infiammazione della mucosa, malanni asmatici e febbre. Per evitare danni alla salute vanno seguite alcune semplici regole di comportamento: gli esperti consigliano di evitare la permanenza in prossimità delle piante o delle zone infestate, non asportare i nidi dagli alberi con mezzi non idonei (bastoni o sassi) e non raccogliere le larve dal terreno. Per consigli e informazioni è possibile consultare il Servizio forestale della Provincia: www.provincia.bz.it/foreste/servizio-forestale/servizio-forestale.asp.


red/pc
(fonte: provincia BZ)