Roma, 18/09: si chiude Life DERRIS "Città e imprese insieme nella sfida del cambiamento climatico"

Si conclude il primo progetto europeo dedicato alla riduzione del rischio derivato da eventi climatici estremi e rivolto alla Pubblica Amministrazione e alle piccole e medie imprese

Si terrà martedì 18 settembre a Roma, dalle ore 17.30 alle 19 presso Palazzo Firenze (piazza di Firenze 27), l’evento conclusivo del progetto europeo Life DERRISCittà e imprese insieme nella sfida del cambiamento climatico”.

Life DERRIS è il primo progetto europeo dedicato alla Pubblica Amministrazione e alle piccole e medie imprese, con lo scopo di ridurre i rischi causati da eventi climatici estremi.

In un post pubblicato un anno fa sul suo blog "Punto di Raccolta", il direttore de ilgiornaledellaprotezionecivile.it Luca Calzonari auspicava l'ingresso di un’informazione specifica e capillare sulla gestione e riduzione dei rischi nei luoghi di lavoro, affermando che "proprio diffondendo ovunque la cultura della prevenzione che si può pensare di costruire un Paese più resiliente". Ebbene, DERRIS risponde proprio a questa esigenza, creando uno strumento di auto-valutazione dei rischi e di prevenzione a disposizione delle PMI, cominciando con un progetto pilota nel contesto metropolitano di Torino, che coinvolge 30 aziende a rischio.

L’iniziativa, condotta da Anci insieme a Unipol Gruppo, UnipolSai, Città di Torino, CINEAS e Coordinamento Agende 21 Locali, ha sperimentato un modello innovativo di partnership pubblico-privato per aiutare le PMI italiane a prevenire e gestire i rischi legati ai cambiamenti climatici e a ridurre i danni in caso di eventi estremi.

All’evento conclusivo prenderanno parte: Veronica Nicotra, segretario generale dell’Anci; Paolo Pileri, professore ordinario in Pianificazione e Progettazione Urbanistica e Territoriale, Politecnico di Milano; Alberto Unia, assessore politiche per l'Ambiente, Città di Torino; Stefano Genovese, direttore Relazioni istituzionali Unipol Gruppo; Daniela Marucci, responsabile Linea Corporate UnipolSai; Aldo Ravazzi Douvan, chief economist del Ministero dell’Ambiente e della tutela del mare; Christian D’Adamo, responsabile Sviluppo Rete di e-distribuzione ENEL. Conclusioni affidate a Gaetano Nastri, vicepresidente della Commissione Territorio, ambiente, beni ambientali del Senato.

red/gp

(Fonte: Anci)