(Fonte: Vigili del Fuoco)

Terremoto Centro, Architetti Ancona: "Bene scelta Farabollini, nessuno meglio di lui conosce il territorio"

"Piero - scrive l'Ordine provinciale in una nota - porterà le sue competenze e la sua esperienza nelle istituzioni. E la nostra speranza è che il suo contributo, da marchigiano, possa essere decisivo per la rinascita e la ricostruzione dei nostri territori"

Dopo la nomina di Piero Farabollini a Commissario di Governo per la Ricostruzione nell’Italia Centrale, alle voci di sostegno arrivate da importanti istituzioni del territorio, come l’AIGAE e il CNGeologi, si aggiunge quella dell’Ordine degli architetti della provincia di Ancona.

“Ci congratuliamo con Piero Farabollini – ha commentato Donatella Maiolatesi, presidente dell’Ordine degli architetti della provincia di Ancona – per la nomina a Commissario straordinario per la gestione del post terremoto del centro Italia. Il Governo ha fatto una scelta che ci rende felici. Il geologo, con il quale abbiamo collaborato spesso nel corso degli ultimi mesi, ha lavorato sul campo fin da subito e conosce forse meglio di chiunque altro la situazione di disagio che sta vivendo la nostra Regione, di gran lunga la più colpita dagli eventi sismici del 2016”.

“Piero porterà le sue competenze e la sua esperienza nelle istituzioni. E la nostra speranza è che il suo contributo, da marchigiano, possa essere decisivo per la rinascita e la ricostruzione dei nostri territori. Fino ad oggi abbiamo vissuto ritardi e lungaggini che non possono più essere accettate. Ricordiamo che nelle Marche gli sfollati sono ancora migliaia, che le ristrutturazioni e i restauri degli immobili procede a velocità impercettibile e che gli appalti per la ricostruzione, sia privata che pubblica, sono fermi anche per mancanza di personale. Tutti problemi che, insieme a Farabollini, denunciamo da tempo. Il nuovo commissario ha di fronte a sé un lavoro enorme, ma vogliamo dirgli, in modo chiaro, che da parte nostra avrà tutto il sostegno di cui avrà bisogno”, ha concluso Maiolatesi.

red/gp

(Fonte: Ordine degli Architetti della provincia di Ancona)