Assodima: iscrizioni per il corso di Disaster Manager di I livello

Il modulo di primo livello, della durata di nove mesi, è articolato in due macroaree: Area Risk Management e Area Disaster Management. Entro la fine del mese di gennaio sarà possibile presentare la propria candidatura

Articolo promozionale

L’Associazione Nazionale Disaster Manager ha avviato la nuova stagione didattica per la formazione dei Disaster Manager. L’intero progetto formativo è visionabile sul sito www.assodima.it nella sezione “Offerta formativa” da dove è possibile anche iscriversi a uno dei tre diversi livelli. Il PerCorso è, infatti, articolato su tre moduli, Disaster Manager di I, II e III livello, in quanto prevede che il discente acquisisca crescenti e graduali competenze per sviluppare la professionalità in dipendenza della tipologia di organizzazione per cui il Disaster Manager presta la sua opera e dalla complessità degli eventi catastrofici. 

Il modulo di ingresso è dedicato alla preparazione dei Disaster Manager di primo livello che dovranno raggiungere le competenze per operare in attività di previsione, contribuendo all’attività manageriale e di coordinamento e assicurando la gestione di una specifica funzione dell’organizzazione, in attività di prevenzione, partecipando alla programmazione con ruolo di coordinamento delle opere strutturali per la mitigazione del rischio e contribuendo alla redazione dei piani di protezione civile, nonché nella preparazione, gestione e valutazione di esercitazioni, in attività di emergenza, coordinando specifiche funzioni nell’ambito delle emergenze e curando le attività propedeutiche alla dichiarazione dello stato di emergenza, in attività di superamento dell’emergenza, contribuendo alle attività necessarie per rimuovere gli ostacoli al ripristino delle condizioni di normalità.

Il Disaster Manager, in sintesi, deve specializzarsi nell’interdisciplinarietà e nella capacità di coordinare più soggetti afferenti a più ambiti disciplinari per il perseguimento di obiettivi di progetto, essendo in grado di comprendere il linguaggio di tutte le discipline del settore programmazione e pianificazione.

Il modulo di primo livello, della durata di nove mesi, è articolato in due macroaree: Area Risk Management e Area Disaster Management. Nella prima area dopo aver trattato le tematiche relative all’organizzazione del Sistema nazionale di Protezione Civile, si approfondirà la conoscenza dei rischi sul territorio italiano con una panoramica completa sia su quelli naturali che antropici. Successivamente sarà dato rilievo alla pianificazione di emergenza, completata da nozioni di mitigazione del rischio, cartografia, telecomunicazioni e altro. Nell’Area Disaster Management sarà affrontata la gestione di un’emergenza, passando dal ruolo del Sindaco all’assistenza alla popolazione, dagli aspetti sociali a quelli comunicativi. Il modulo si concluderà con uno stage in presenza e con un esame finale che prevede la presentazione di una tesina e l’effettuazione di un colloquio. 

Entro la fine del mese di gennaio sarà possibile presentare la propria candidatura al Corso di Disaster Manager di I livello a chi abbia i seguenti requisiti:

  • Essere regolarmente iscritto all’Associazione Nazionale Disaster Manager;
  • Essere maggiorenne;
  • Essere in possesso del Diploma di scuola superiore di secondo grado.

Per informazioni e delucidazioni circa le modalità di iscrizione è possibile consultare il sito www.assodima.it o scrivere alla mail contactmanager@associazionenazionaledisastermanager.it.