fonte foto: www.stragi.it

2 agosto: 36 anni per avere la legge sul reato di depistaggio

Mentre si preparano le commemorazioni della strage del 2 agosto, lo stesso giorno in cui, nel 1980, persero la vita 85 persone e 200 rimasero ferite, entra in vigore la legge contro il reato di depistaggio, voluta da Torquato Secci, primo presidente dei familiari delle vittime della strage, e proposta da Paolo Bolognesi, presidente attuale

Il 2 agosto 1980 alle 10,25, nella sala d'aspetto di 2ª classe della stazione di Bologna, esplodeva un ordigno a tempo dando vita a uno degli atti terroristici più gravi avvenuti in Italia nel secondo dopoguerra. Ecco il programma, reso noto dal Comune di Bologna, della Giornata in memoria delle vittime di tutte le stragi, che si terrà il 2 agosto in occasione del 36° anniversario della strage alla stazione di Bologna.

Proprio il 2 agosto entrerà in vigore la Legge 11 luglio 2016, n. 133 pubblicata in Gazzetta Ufficiale 18 luglio 2016, n. 166, che regolamenta il nuovo delitto di frode in processo penale e depistaggio (la nuova norma sostituisce l'articolo 375 del Codice Penale): la legge punisce il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio che, allo scopo di ostacolare o impedire indagini o processi, modifica il corpo del reato o la scena del crimine oppure mente o è reticente. La Camera dei Deputati ha infatti approvato il 5 luglio scorso in via definitiva la proposta di legge di Paolo Bolognesi, presidente attuale dell'Associazione vittime della strage di Bologna, attesa da molti anni e fortemente voluta da Torquato Secci, primo presidente dell'associazione, che ora punisce il depistaggio con il carcere da 3 a 8 anni, che salgono a 12 quando è commesso in un processo per reati gravi come la strage.

Virginio Merola, sindaco di Bologna, ha dichiarato: "Mi auguro che anche questo 2 agosto sia un'occasione per unirci come città e per continuare ad esprimere sete di giustizia e di verità sulla strage alla stazione".

Questo il programma della giornata.

- Dalle 6,30 alle 8,30, al Parco della Montagnola, Piazza VIII Agosto: arrivo da tutta Italia delle staffette podistiche "Per non dimenticare"

- Dalle 8 alle 14 dell'1 e 2 agosto, in Stazione Centrale è presente lo stand Poste Italiane con vendita di oggetti commemorativi e annullo filatelico speciale

- Dalle 8,30 in Sala del Consiglio a Palazzo d'Accursio, incontro con l'Associazione dei Familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna, le Autorità ed i rappresentanti delle città, degli enti e delle associazioni aderenti alla manifestazione. Interverranno il sindaco di Bologna Virginio Merola, il presidente dell'Associazione familiari vittime strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980, Paolo Bolognesi e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti. L'incontro è trasmesso in streaming video su Iperbole

- Alle 9,15, in Piazza Nettuno, concentramento con i Gonfaloni delle città e partenza del corteo lungo via dell'Indipendenza. Il Sindaco partecipa al corteo assieme alle altre autorità

- Alle 10,10, in Piazza Medaglie d'Oro, intervento del presidente dell'Associazione Familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna, Paolo Bolognesi. Seguiranno un minuto di silenzio in memoria delle vittime e l'intervento del sindaco di Bologna Virginio Merola. La manifestazione sarà trasmessa in diretta su LepidaTV canale 118 del digitale terrestre, in streaming web su www.lepida.tv e in streaming sul canale youtube

- Alle 10,50, sul primo binario della Stazione di Bologna, deposizione di corone alla targa che ricorda il sacrificio del ferroviere Silver Sirotti deceduto nella strage del treno Italicus

- Alle 11,15, al Piazzale Est, Stazione di Bologna, partenza del treno straordinario per San Benedetto Val di Sambro, deposizione di corone alle lapidi che ricordano le vittime degli attentati ai treni Italicus e 904 Napoli-Milano. Interventi del Sindaco di San Benedetto Val di Sambro Alessandro Santoni, della presidente dell'Associazione Familiari Strage Treno 904 Napoli - Milano Rosaria Manzo e di Marco Monesi, consigliere delegato della Città Metropolitana

- Alle 11.30, nella Chiesa di San Benedetto in via dell'Indipendenza 64, Messa celebrata da S.E. Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna

- Ore 11,30, piazzale Cotabo, via Stalingrado 65/13: deposizione di corone al monumento in ricordo dei tassisti deceduti il 2 agosto 1980

- Dalle 16,30, al Centro sportivo Biavati di via W.Shakespeare 33, 13a edizione di "Lo sport ricorda", triangolare di calcio fra le squadre del Consiglio comunale di Bologna, RFI Bologna, COTABO

- Ore 18, a Dynamo-La velostazione di Bologna in via Indipendenza 71/z: inaugurazione di "Confonderti" installazione artistica di Antonello Ghezzi. L'opera sarà visibile dalle 10

- Alle 21,15, in piazza Maggiore, Concorso Internazionale di Composizione 2 agosto, XXII edizione, dedicato a partiture per illustrare una scena di balletto eseguite dall'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, direttore Alessandro Cadario e dalla compagnia di danza Körper diretta da Francesco Cimmino e con le coreografie di Francesco Nappa. Saranno eseguite le composizioni vincitrici. Al termine, verrà proiettato il documentario prodotto da RAI3 di Vanessa Roghi "La Grande Storia: Bologna, 2 agosto 1980. La Strage". Il concerto sarà trasmesso in diretta da Radio Rai 3 e in differita da Rai 5

red/lg