Il Comune di Ferrara

A Ferrara nasce il progetto CLARA

L'obiettivo del progetto è sviluppare sistemi innovativi per mitigare il rischio sismico e idrogeologico. Oltre alla città emiliana coinvolte anche Matera ed Enna

Un progetto finalizzato allo sviluppo di sensori, tecnologie e sistemi innovativi per la diagnostica non invasiva del sottosuolo per mitigare il rischio sismico e idrogeologico.

Stiamo parlando di CLARA (CLoud plAtform and smart underground imaging for natural Risk Assessment), che ha individuato come tre casi di studio i territori comunali di Ferrara, Matera ed Enna.

La presentazione al pubblico è in programma il prossimo 3 marzo, alle ore 10.45, nella sala del Consiglio comunale di Ferrara, nell'ambito del convegno 'Smart cities' e tecnologie innovative al servizio delle città. Previsti gli interventi dei sindaci, tecnici e operatori delle città e delle aziende coinvolte, insieme al Rettore e a docenti dell'Università di Ferrara.

CLARA ha ottenuto il finanziamento del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca e prevede infatti per Ferrara, come per le altre realtà territoriali partner del progetto, la redazione di un piano di prevenzione del rischio sismico e di salvaguardia di beni architettonici e monumentali.


Red/la