A Poggio Renatico (FE) il Centro Europeo per il recupero di persone isolate in zone di crisi

Sorgerà a Poggio Renatico (FE) un polo di eccellenza europeo per le procedure di recupero da zone di crisi di militari e civili impegnati in operazioni, ma anche di diplomatici, giornalisti, volontari di NGO e personale che, a vario titolo, potrebbe trovarsi in condizioni di isolamento in territorio ostile

Si terrà mercoledì 8 luglio alle ore 10.30, presso la base dell'Aeronautica Militare di Poggio Renatico (FE), la cerimonia di apertura dello European Personnel Recovery Center (EPRC), alla presenza del Ministro della Difesa Roberta Pinotti, del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Claudio Graziano e del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare Generale Pasquale Preziosa.
L'EPRC è un progetto multi-nazionale iniziato nel 2013 nell'ambito del forum di cooperazione fra forze aeree EAG (European Air Group) a cui aderiscono le Aeronautiche militari di Belgio, Francia, Germania, Italia, Olanda, Regno Unito e Spagna.
Le sette nazioni hanno deciso di creare in Italia un Centro internazionale che si occupi dello sviluppo dottrinale, addestrativo ed operativo nel settore del recupero da zone di crisi di persone in difficoltà e che assolva anche il compito di supportare un'eventuale operazione reale.

Il Centro, la cui sede sarà presso la Base del Comando Operazioni Aeree dell'Aeronautica Militare di Poggio Renatico (FE), avrà il quindi compito di convogliare, su un unico polo di competenza europea, tutte le problematiche connesse al settore del Personnel Recovery, costituendo un polo di eccellenza per le procedure di recupero da zone di crisi non solo di militari e civili impegnati in operazioni, ma anche di una più ampia gamma di operatori: diplomatici, giornalisti, volontari di NGO e personale che, a vario titolo, si potrebbe trovare in condizioni di isolamento in territorio ostile, o potenzialmente tale, al verificarsi di una crisi. L’EPRC, inoltre, sarà in grado di supportare un’eventuale operazione reale fornendo il proprio personale specializzato ed addestrato nei ruoli chiave delle articolazioni di comando e controllo che svolgono funzioni legate al Personnel Recovery.

Il Personnel Recovery è definito come la somma degli sforzi militari, diplomatici e civili posti in essere al fine di facilitare e/o effettuare il recupero ed il reintegro di personale isolato in un teatro di operazioni. La definizione, volutamente, non pone limiti alla quantità e tipologia di risorse da impiegare nel recupero.
Il Centro sarà indipendente e retto da una Steering Commitee composto dai rappresentanti delle Nazioni partecipanti; uno di questi, a rotazione biennale, svolgerà l'incarico di Direttore del Centro.

Nell'ambito della cerimonia, che vedrà  la partecipazione dei Capi di Stato Maggiore di tutte le Forze Aeree aderenti, si terrà anche un'esercitazione aerea dimostrativa dell'attività di Personnel Recovery.


red/pc

(fonte: AM / MIN. Difesa)