fonte redazione

A Torino forum con i sindaci sul rischio dighe per il progetto Resba

Si è svolto un nuovo forum con i sindaci sui rischi legati alla Diga del Moncenisio nell’ambito del progetto Alcotra Resba

Nuova tappa per il progetto Alcotra Resba (REsilienza sugli SBArramenti), che ha come obiettivo approfondire la conoscenza dei rischi legati alla presenza delle dighe sui terrori alpini e migliorare la prevenzione, la comunicazione e la gestione della sicurezza dei territori a valle degli sbarramenti attraverso adeguate procedure di protezione civile, aumentando la resilienza del territorio.

Oggi si svolgono due forum rivolti ai sindaci che sono interessati dai rischi legati alla Diga del Moncenisio che vanno a sommarsi a quelli che si sono svolti lo scorso anno. Uno degli obiettivi di Resba, infatti, è formare i tecnici e sensibilizzare gli amministratori locali e cittadini sul tema delle dighe, sul tema della gestione dei rischi legati alle dighe e sulla loro prevenzione.

Identico il tema delle due sessioni, che si stanno svolgendo nella sala dei Comuni presso la sede della Città metropolitana di Torino: al mattino a partire dalle 10 sono stati protagonisti i comuni di Brandizzo, Brusasco, Castagneto Po, Cavagnolo, Chivasso, Lauriano, Monteu Da Po, San Sebastiano Da Po, Verolengo, Verrua Savoia, nel pomeriggio dalle 14.30 tocca ai comuni di Castiglione Torinese, Gassino Torinese, San Mauro, San Raffaele Cimena, Settimo Torinese, Torino. Argomenti dei forum sono: il progetto Resba le sue finalità, il tema della comunicazione ai cittadini (a cura di “Cervelli in azione”, editore de “Il giornale della protezione civile”) e degli strumenti e obblighi che hanno i sindaci sulla materia.

Inoltre è prevista un’altra attività in corso che la società Quesite sta portando avanti negli istituti superiori della valle, ovvero la sensibilizzazione degli studenti e la formazione sulle dinamiche fondamentali con cui la protezione civile affronta una situazione critica. Infine è prevista la consegna, da parte dell'Isig-Istituto di sociologia internazionale di Gorizia, di un breve questionario che servirà a mettere a punto una visione analitica della percezione del rischio diga. Breve dibattito, in conclusione, per dare la possibilità agli intervenuti di presentare la loro esperienza.

red/mn

(fonte: Città Metropolitana di Torino)