"Abilissimi protagonisti": un innovativo progetto rivolto alle persone con disabilità

Formare, stimolare e coinvolgere gli studenti disabili attraverso lezioni frontali per far loro scoprire le tecniche di lavorazione, produzione e sviluppo di un progetto cinematografico, dalla scrittura alla distribuzione: è il progetto didattico "Abilissimi Protagonisti", che si svolge fra le colline emiliano-romagnole

Si chiama "Abilissimi Protagonisti" ed è un progetto didattico e filmico di Zarathustra Film in collaborazione con la Pro Loco di Casola Valsenio, rivolto a persone con disabilità, residenti in Emilia-Romagna, che desiderano avvicinarsi al mondo del cinema. L'idea nasce con l'intento di utilizzare il linguaggio universale del cinema per arrivare alla valorizzazione del singolo abbattendo le barriere di discriminazione e di diversità nei confronti delle persone con disabilità e promuovendo, attraverso un progetto di lavoro creativo comune, i valori di solidarietà, di uguaglianza e di amicizia. Il progetto intende sensibilizzare l'opinione pubblica accrescendo le conoscenze inerenti questo mondo così articolato e invisibile agli occhi di molti.


Tutto il percorso formativo di Abilissimi Protagonisti (3 workshop di formazione cinematografica) è gratuito, come gratuito è il trasporto che viene garantito ai partecipanti grazie al supporto e alla disponibilità di Unitalsi che offre la sede del corso e si occupa del trasporto dei partecipanti che ne hanno bisogno. Essendo un progetto di sensibilizzazione ha costo zero per le persone con disabilità ma ha una base economica di partenza grazie a donazioni e sponsorizzazioni di privati. I docenti sono professionisti del settore  che credono nel progetto e vogliono offrire, attraverso il percorso cinematografico, un'occasione di formazione creativa in cui i protagonisti siano le persone con disabilità, in cui la storia che verrà scritta e realizzata al termine dei workshop, sia pensata da loro secondo le reali esigenze di una troupe e di un cast composto da persone con disabilità.  Un'idea che nasce dal cinema ma si concretizza nel tessuto educativo e sociale, perché è lì che la creatività può rappresentare una vera leva di cambiamento.
Location principe di tutto il percorso creativo è il territorio della regione Emilia-Romagna, in particolare il paesaggio delle colline romagnole di Faenza, Casola Valsenio, Riolo Terme, Castel San Pietro Terme e Imola.
I seminari teorico-pratici vertono su scrittura, recitazione, produzione e fotografia, i partecipanti contribuiranno in prima persona alla realizzazione di un prodotto filmico.


 
Dopo il corso di scrittura per il cinema, condotto dallo sceneggiatore bolognese Christian Poli, che si è svolto a Casola Valsenio tra giugno e luglio e che ha coinvolto 12 partecipanti, nel mese di novembre 2017 si è tenuto a Imola, il corso dedicato alle tecniche di ripresa. Il corso prevedeva 4 incontri da 3 ore ciascuna: i docenti Francesco Merini e Nicola Spaccucci hanno introdotto la classe alle tecniche base sull'utilizzo della videocamera e degli strumenti fondamentali per le riprese cinematografiche, alternando la teoria a una serie di esercitazioni pratiche con gli attrezzi del mestiere.



Mattia Zaccari, uno dei partecipanti, dopo la prima lezione del corso sulle tecniche di ripresa, ha scritto sulla pagina facebook di Abilissimi Protagonisti: "Il corso di cinematografia Abilissimi protagonisti che sto frequentando in questo periodo mi affascina molto, perché è tenuto da persone di grande intelligenza e competenza. Inoltre hanno una evidente capacità di relazionarsi con noi, nonostante età ed esperienze diverse. Per quanto mi riguarda, ho aumentato le mie conoscenze sulla settima arte e in secondo luogo mi sento più comunicativo e sicuro. Un sincero grazie a Jader e a mamma Nadia che mi hanno indirizzato e a Claudia che ha creduto in questo progetto. Carlo con l'Unitalsi ci ha poi sostenuto e sponsorizzato."

Oggi giovedì 30 novembre si tiene l'ultima lezione, seguita da un aperitivo per festeggiare la conclusione del corso.

red/pc