fonte sito Cri

Accordo Cri e museo nazionale del cinema: subito gratis un documentario

Il museo nazionale del cinema di Torino e la Croce rossa italiana sono diventati partner nella produzione, promozione e formazione in ambito culturale e sociale tramite video e incontri con le scuole

Realizzare e divulgare materiale audiovisivo sulle più rilevanti questioni di impatto sociale, a livello nazionale e internazionale e una comune attività di formazione e sensibilizzazione su temi attuali, come l’adattamento al cambiamento climatico partendo dagli istituti scolastici di Torino. È questo il cuore dell'accordo appena firmato dal Museo Nazionale del Cinema e dalla Croce Rossa Italiana.

La convenzione
Nel Museo Nazionale del Cinema alla Mole Antonelliana, il Presidente del Museo Nazionale del Cinema Enzo Ghigo e il Presidente della Croce Rossa Italiana e della IFRC (Federazione internazionale della Croce rossa e della Mezzaluna rossa) Francesco Rocca hanno firmato una convenzione pluriennale che sancirà la collaborazione delle due istituzioni sia nel settore della produzione e promozione culturale e sociale, che nel campo della formazione. “Collaborare con un’istituzione umanitaria internazionale come la Croce Rossa è per noi motivo di grande orgoglio. La recente pandemia ci ha fatto più che mai capire l’importanza dell’ambito culturale e sociale, quale cibo e sostegno per la mente. Sono sicuro che sarà un fondamentale momento di crescita e sinergia per tutti noi con importanti effetti sul nostro territorio” ha dichiarato il Presidente del Museo Enzo Ghigo. “Sono entusiasta delle prospettive che questa collaborazione col Museo Nazionale del Cinema offriranno alla Croce Rossa Italiana, non solo per la possibilità che avremo di testimoniare con prodotti di qualità il nostro lavoro in Italia e nel mondo, ma anche per le opportunità che questo accordo darà alle nostre due istituzioni di svolgere assieme una necessaria opera di sensibilizzazione su valori sociali e culturali che ci trovano in perfetta sintonia” ha poi dichiarato il presidente Cri Francesco Rocca. La collaborazione tra le due istituzioni sarà incentrata sulla realizzazione e divulgazione di video e attività di formazione con l'obiettivo di sensibilizzare e formare la cittadinanza su temi attuali, come la crisi climatica ad esempio. In quest’ottica, dal 5 marzo sarà disponibile alla visione sulla piattaforma MyMovies il documentario Kids of Hebron realizzato dalla Croce Rossa Italiana in collaborazione con la Mezzaluna Rossa palestinese. Il film, che racconta senza commento l’infanzia negata dei giovanissimi abitanti della zona militarizzata della città Hebron, in Cisgiordania, mostra anche le attività del centro psicosociale creato dalla Cri nella città vecchia: unico luogo di aggregazione e vita sociale per i bambini e adolescenti del territorio. Il documentario, che era inserito nella programmazione del Cinema Massimo, attualmente chiuso a causa della pandemia, sarà disponibile in streaming gratuito accendendo con registrazione a questo link.

Red/cb

(Fonte: Cri)