#acquesicure

#acquesicure: i fiumi e le cittÀ. Incontro a Expo fra #italiasicura, MinAmbiente e Finmeccanica

Lunedì 31 agosto a Expo Milano il convegno "#acquesicure per un rapporto nuovo tra fiume e città" che proporrà una riflessione sul legame fra centri urbani, fiumi e cittadini

Sin dagli albori della storia, l'uomo ha scelto di fissare i propri insediamenti nei pressi dei fiumi: l'acqua e il suo fluire sono stati fattori di sviluppo economico e di raggiungimento di più elevati standard di vita civile, la struttura tipica della città prevede infatti la presenza di un fiume, che si integra con il tessuto urbano e lo fa vivere.
Ma col tempo, il grande sviluppo, l'intensa urbanizzazione e l'abusivismo sfrenato hanno messo in crisi l'equilibrio fra il fiume e la città, mettendo in evidenza forti elementi di criticità: l'acqua dei fiumi e diventata sempre più inquinata a causa degli scarichi civili e industriali solo parzialmente depurati, la gestione delle piene è diventata sempre più difficile a causa della diffusa, e troppo spesso indiscriminata, urbanizzazione dei suoli nelle aree che erano naturale spazio di esondazione del fiume o a causa di interventi idraulici invasivi,
tombature e arginature improprie.
"Le due direttive europee sulle acque e sulla difesa dalle alluvioni - spiega la Struttura di Missione di Palazzo Chigi #italiasicura - segnano la strada per il recupero di un rapporto proficuo fra il fiume e la città. Da una parte, la qualità delle acque che attraversano le città: occorre pulirle e disinquinarle, per restituire i fiumi alle città, perché tornino a svolgere il loro ruolo di luogo di vita sociale, di benessere e bellezza per la città. Dall'altra, si deve tornare a offrire ai cittadini un rapporto sicuro e rispettoso con i propri fiumi. Il fiume che fa paura ogni volta che le piogge lo ingrossano, è un fiume nemico. Occorre invece che l'esondazione torni ad essere un fenomeno eccezionale ma possibile, da prevenire ed evitare, ma anche da affrontare quando accade, predisponendo piani di controllo e di alleggerimento programmato della pressione fluviale. Il piano per le aree metropolitane ha questa natura. Acque pulite e acque sicure. Per ridare il fiume ai cittadini e per ridare sicurezza alle comunità, capaci di convivenza con il susseguirsi naturale delle diverse, e a volte tumultuose portate del fiume".

Questi i temi che verranno affrontati
a Expo Milano, lunedì 31 agosto al convegno "#acquesicure per un rapporto nuovo tra fiume e città", cui prenderanno parte il Ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, il climatologo e giornalista scientifico Luca Mercalli, il Sindaco di Genova, Marco Doria, il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, il Direttore de L'Unità, Erasmo D'Angelis,  Mauro Grassi di #italiasicura, il Ministro delle infrastrutture Graziano Delrio, il CNR, l'Ispra e altri amministratori e rappresentanti del mondo dell'impresa. 
L'incontro, che vede la collaborazione con il Festival dell'Acqua, si terrà a Palazzo Italia, Auditorium - Centro Congressi. Sarà possibile seguire l'evento con la diretta twitter su @italia_sicura #acquesicure e in streaming su italiasicura.governo.it.

red/pc
(fonte:italiasicura)


Programma:
#acquesicure per un rapporto nuovo tra fiume e città
in collaborazione con Finmeccanica

ORE 10.00 - 10.30 APERTURA DEI LAVORI
Come cambia il clima nelle nostre città
Erasmo D'Angelis - Direttore de L' Unità intervista
Luca Mercalli - Presidente della Società Meteorologia Italiana

ORE 10.30 - 11.30 ACQUE SICURE
Mauro Grassi - Direttore #italiasicura - Presentazione del piano di interventi strutturali per le 14 aree metropolitane
Luigi Pasquali - Amministratore Delegato Telespazio - Strumenti tecnologici per il controllo della sicurezza dei fiumi
Giovanni Toti - Presidente Regione Liguria - Marco Doria - Sindaco di Genova -  - Il caso Liguria

ORE 11.30 - 12.30 ACQUE PULITE
Inquinamento e tutela delle acque delle nostre città
Interventi:
Giulio Conte - Ambiente Italia - Giovanni Valotti - Presidente Utilitalia - Federica Fratoni - Assessore Regione Toscana

ORE 12-30 CONCLUSIONI
Gian Luca Galletti - Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare