Aeronautica Militare: volo d'urgenza per una bimba sarda in pericolo di vita

Sono oltre 50 i pazienti sardi trasportati d'urgenza con velivoli ed equipaggi dell'Aeronautica Militare da inizio 2016: di questi circa i 2/3 sono bambini con età compresa tra 0 e 12 anni. Oggi una piccola di 5 anni in gravi condizioni è stata trasportata a Genova per il ricovero all'ospedale pediatrico Gaslini

Una bambina sarda di soli cinque anni, in imminente pericolo di vita, è stata trasportata oggi con un volo sanitario d'urgenza da Cagliari a Genova.
La richiesta di intervento è pervenuta questa mattina alla Sala Situazioni di Vertice del Comando Squadra Aerea dalla Prefettura di Cagliari che chiedeva di trasportare rapidamente la bimba dall'Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari presso l'ospedale pediatrico Gaslini di Genova per le necessarie cure specialistiche.
Nella tarda mattinata di oggi la bimba è  quindi stata imbarcata a bordo di un velivolo
da trasporto dell'Aeronautica Militare, un  Falcon 900 Easy del 31° Stormo, che dall'aeroporto di Cagliari l'ha trasportata presso l'aeroporto di Genova. I familiari della piccola e un'equipe medica l'hanno assistita durante il viaggio.
"Missioni di questo tipo - spiega l'Aeronautica Militare - necessitano della massima tempestività e l'AM, attraverso i suoi Reparti di volo, mette a disposizione mezzi ed equipaggi pronti a decollare 24 ore al giorno, 365 giorni l'anno, senza soluzione di continuità e in grado di operare in qualsiasi condizione meteorologica. La peculiare capacità dei mezzi dell'Aeronautica Militare di imbarcare equipe ed apparecchiature mediche e sanitarie specifiche, come ad esempio le culle termiche o addirittura le ambulanze, come nel caso dei velivoli della 46^ Brigata Aerea di Pisa, consente inoltre a pazienti e medici di raggiungere prontamente le strutture sanitarie più idonee ai loro bisogni viaggiando in completa sicurezza".
Dall'inizio dell'anno sono oltre 50 i pazienti sardi trasportati d'urgenza con velivoli ed equipaggi dell'Aeronautica Militare, di questi circa i 2/3 sono bambini con età compresa tra 0 e 12 anni.

red/pc
(fonte: AM)