La spaccatura apertasi sul monte Vettore dopo il terremoto - fonte: Vigili del Fuoco

AIGAE: "Bene Farabollini nuovo Commissario per la Ricostruzione nell'Italia Centrale"

Filippo Camerlenghi, presidente dell'Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche, non ha voluto far mancare il proprio appoggio

A seguito della nomina di Piero Farabollini a Commissario di Governo per la Ricostruzione nell’Italia Centrale, si sono susseguiti da più parti attestati di stima e soddisfazione. Tra gli altri, la figura di Farabollini, geologo attivo e con centinaia di pubblicazioni, professore all’Università di Camerino, ha riscosso l’entusiasmo di Filippo Camerlenghi, Presidente Nazionale dell’AIGAE, l’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche.

Camerlenghi non ha voluto far mancare il proprio sostegno al nuovo Commissario, dichiarando che “Ci sono tutti i presupposti per sperare e ripartire. Subito dopo il terremoto – ha ricordato il presidente dell’AIGAE – abbiamo profuso un impegno costante per avvicinare i cittadini alla conoscenza del territorio in tutti i suoi aspetti”. Numerose sono state le escursioni organizzate in questo senso, fondamentali per la ricostruzione dell'identità culturale del territorio. Camerlenghi ha ricordato in particolare “quella che si svolse ad appena un mese dal terremoto che distrusse Amatrice, come pure quella già storica del 2017, che condusse più di 200 persone sulla bellissima piana di Castelluccio partendo dalle Marche, oppure la straordinaria catena che unì, attraverso un lungo cammino, i popoli delle Marche, dell’Umbria e del Lazio – popoli che hanno nel loro territorio ben 400 guide dell’AIGAE. Proprio in virtù di questo radicamento, nelle drammatiche ore successive ai due terremoti, le Guide Ambientali Escursionistiche hanno dato da subito un concreto contributo sul campo, sia in fase emergenziale che di soccorso”.

In questo senso, secondo Camerlenghi, è fondamentale la nomina di Piero Farabollini, in quanto “uomo di scienze ma soprattutto uomo del territorio”, per ricostruire concretamente e culturalmente un mondo ferito, partendo da chi ci è nato e ci vive. “Come marchigiano – ha proseguito Camerlenghi – Farabollini ha conosciuto i problemi, le attese e le aspettative dei popoli colpiti. Sicuramente saranno molteplici e importanti le sfide che lo attenderanno, ma l’AIGAE è convinta che uomo del territorio saprà vincerle.

A conclusione del proprio discorso, Camerlenghi ha ricordato l’importanza dell’educazione ambientale e territoriale – soprattutto in questo momento campale. “AIGAE da tempo è impegnata fortemente in campagne di educazione ambientale – ha concluso Camerlenghi – nelle scuole, tra la gente; AIGAE è in prima linea nell’opera di tutela del patrimonio ambientale e storico italiano, è in prima linea nelle campagne di sensibilizzazione, di conoscenza del territorio e di educazione ambientale. In sintesi, AIGAE si mette a completa disposizione del nuovo Commissario di Governo alla Ricostruzione, Piero Farabollini”.

red/gp

(Fonte: AIGAE)