Airbag inefficace: richiamati 3 milioni di auto giapponesi

Coinvolti modelli Honda, Toyota, Nissan e Mazda. Il cuscino salvavita, prodotto da un'unica azienda giapponese, potrebbe non funzionare

Ha salvato tante vite, ma in alcuni contesti potrebbe essere inefficace. Soprattutto se nella fase di progettazione del sistema qualcosa è andato storto. Parliamo dell'airbag, il cuscino salvavita che in caso di incidente stradale si gonfia in pochi millesimi di secondo attutendo l'impatto. Un sistema introdotto da più di 15 anni, oggi diffuso, anche per legge, in tutti i modelli di autovettura.

Sta facendo il giro del mondo in questi giorni la notizia secondo la quale quasi 3 milioni di auto prodotte da quattro aziende giapponesi - Honda, Toyota, Nissan e Mazda - saranno richiamate a causa dell'airbag potenzialmente difettoso: lo ha reso noto un funzionario del governo nipponico. Il richiamo riguarda anche autovetture esportate fuori dal Giappone, forse anche in Italia.

Il controllo, e l'eventuale manutenzione è necessaria perché l'airbag di questi veicoli, assemblati tra il 2000 e il 2004, potrebbe non aprirsi correttamente a causa di un difetto del sistema pirotecnico che assicura la rapida estrazione dalle plance. Le quattro case automobilistiche, ha spiegato la fonte del ministero dei Trasporti, sono rifornite tutti da una stessa azienda giapponese specializzata nella produzione di airbag. Nel prossimo periodo saranno diffusi i numeri di telaio che identificheranno i lotti di auto coinvolti.


red/wm