Maltempo al sud

Al sud il maltempo
concede una tegua

Fino alla notte scorsa venti forti e nubifragi hanno colpito diverse aree meridionali

Stanno tornando lentamente alla normalità, dopo oltre 48 ore, le condizioni metereologiche nel sud Italia.

La situazione più critica è stata vissuta in Sicilia, in particolare a Catania, sommersa dall'acqua a causa di violenti temporali: la zona sud-est della città si è allagata per esondazione del torrente Forcile.
L'allagmento ha provocato la protesta dei cittadini. Nei rioni San Giuseppe la Rena, Santa Maria Goretti e la Plaia, non ha retto l'impianto fognante. Alcuni abitanti delle zone, che si sono ritrovati le cantine delle proprie abitazioni piene d'acqua, per protesta sono saliti sui tetti di casa. La protesta dei cittadini ha bloccato questa mattina l'accesso all'Aeroporto Internazionale di Catania Fontanarossa. Impedito il passaggio ai veicoli tra cui i mezzi degli equipaggi delle compagnie aeree il cui mancato arrivo in aeroporto ha reso impossibile il decollo di alcuni voli.
L'esondazione ha fatto danni anche in un circo della zona marinara della Plaia e nei parcheggi del Palaghiaccio di Catania dove si stanno svolgendo i mondiali di scherma che comunque non hanno subito stop. Il sindaco della città, Raffaele Stancanelli, che si è recato nei rioni colpiti dal nubifragio incontrando anche i cittadini ha insediato a Villa Niscemi una task force per fronteggiare la crisi maltempo.

Notevoli i disagi anche nei collegamenti marittimi tra la Sicilia e le isole minori. Il mare forza 7 e il forte vento hanno lasciato in porto traghetti e aliscafi che collegano Palermo con Ustica, rimasta dunque isolata, così come Marettimo, nelle Egadi (Trapani). Diverse omissioni anche nelle corse che collegano Milazzo con le Eolie nel messinese.

A Palermo i vigili del fuoco sono stati impegnati in diversi interventi per rimuovere cartelloni pubblicitari divelti ed alberi abbattuti dalle raffiche di vento. Disagi anche nei comuni della provincia per strade e scantinati allagati.

In forte calo le temperature, dove durante la notte il freddo ha preso il posto del clima mite che si era registrato fino ad ora.




(redazione)