(Fonte foto: giornodeldono.org)

Al via la settima edizione del Giorno del Dono in Italia

Studenti dall'infanzia alla secondaria racconteranno la loro idea di dono

“La Legge istitutiva del Giorno del Dono dà meritata importanza all'idea e alla pratica del dono e invita a coinvolgere, in particolar modo, gli studenti. Tutti sappiamo quanto il mondo della scuola sia stato (e sia tutt’ora) messo a dura prova a causa dell’emergenza ma, proprio per questo, è nostro desiderio far inaugurare e dedicare la 7^ edizione del Giorno del Dono agli studenti e ai loro insegnanti e dirigenti scolastici che, senza sosta, credono nel nostro progetto poiché vivono, oggi più che mai, la propria scuola quale incubatore virtuoso di solidarietà e inclusione”. Con queste parole Stefano Tabò, presidente dall’Istituto Italiano della Donazione (IID) apre i lavori che porteranno, il prossimo 4 ottobre, alla settima edizione del Giorno del Dono e del contest #DonareMiDona Scuole promosso da IID in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione.

Il progetto
Il Ministero dell’Istruzione anche nel 2021 è a fianco di IID e ha già invitato le scuole di tutto il Paese ad aderire alla manifestazione attraverso l’apposita comunicazione. Il progetto, che dal 2015 ha reso protagonisti 50.000 studenti provenienti da più di 400 scuole con la produzione di oltre 270 elaborati artistici, nasce per diffondere e sensibilizzare al tema del dono in tutte le sue forme e usa l’espressione artistica quale strumento per dare voce ai ragazzi: saranno infatti gli studenti a vestire i panni di registi, fotografi, disegnatori, al fine di raccontare cosa significa per loro donare.

Il ruolo degli studenti
Motore trainante del Giorno del Dono saranno infatti gli studenti di ogni ordine e grado che potranno candidare al contest uno o più elaborati artistici: non solo video ma anche testi, canzoni, fotografie e disegni che arricchiranno la gallery dedicata alle scuole #DonoDay2021 disponibile su giornodeldono.org. Sottolinea il presidente Tabò: “Abbiamo tutti dovuto imparare molto nel 2020, ma quello che ho visto e toccato con mano in prima persona è che non c’è Dad che possa impedire agli studenti di essere ottimi maestri di dono, ora spetta a noi adulti non far mancare il nostro sostegno. Proprio per questo, in questa nuova edizione, il Giorno del Dono è pronto a ripetere l’esperienza del Roadshow del Dono, in presenza o da remoto, per portare la festa itinerante del dono nelle città e negli istituti che vorranno ospitarla”. Le scuole possono segnalare da subito la propria disponibilità nel modulo di iscrizione.

Come partecipare
I riferimenti utili sono i consueti: il sito IID riporta il regolamento completo del contest, mentre nella sezione DonoDay Scuole di giornodeldono.org è on line il modulo di iscrizione a #DonareMiDona Scuole, da inviare compilato entro il prossimo 30 giugno. Dal 1 luglio sarà poi aperta la votazione on line, che si concluderà il 12 settembre ed eleggerà i vincitori della “Giuria Popolare” per i diversi ordini scolastici; è inoltre confermato anche il riconoscimento “Giuria Tecnica” per tutte le categorie. Tutte le premiazioni avverranno in occasione delle celebrazioni del Giorno del Dono. In alternativa gli istituti possono comunque entrare a far parte delle “scuole del dono” ed essere testimonial #DonoDay2021 semplicemente scegliendo l’adesione morale nel modulo di iscrizione e impegnandosi a diffondere i valori del Giorno del Dono durante l’attività didattica. Oltre alle possibilità di adesione dedicate alle scuole, nelle prossime settimane ripartiranno le iniziative dedicate a Comuni, enti non profit ed aziende che permetteranno a sempre più realtà di essere protagoniste di #DonoDay2021.

red/gp

(Fonte: Giorno del Dono)