Allerta caldo per il primo giorno d'estate. Ma temperature in calo i prossimi giorni

La Protezione Civile ha distribuito acqua a Roma, dove è iniziato anche il piano per assistere gli anziani soli. Da domani tornano temperature più gradevoli

Arriva il primo giorno d'estate: il solstizio, la giornata più lunga dell'anno per numero di ore di luce. E ovviamente, come ogni estate che si rispetti, è arrivato il caldo. Oggi la colonnina di mercurio si è avvicinata ai 40° in molte città. Il Ministero della Salute, che ogni giorno diffonde un bollettino legato alle temperature previste, - ha inserito Bolzano, Campobasso e Pescara fra le città a "bollino rosso", dove era atteso un caldo oltre la norma. Cosa che puntualmente è avvenuta.
Anche a Roma le temperature sono schizzate decisamente in alto, e la Protezione Civile è intervenuta in alcune stazioni della metropolitana distribuendo ai cittadini, e soprattutto ai turisti, bottigliette di acqua fresca. Aumentati anche i ricoveri di anziani indeboliti dalla canicola: alcuni di loro sono stati ospitati in strutture pubbliche nelle ore centrali della giornata. E oggi, 21 giugno, è iniziato a Roma l'accordo stipulato nei giorni scorsi fra Comune e medici di base, che prevede che per ognuno dei pazienti "a rischio caldo" sia compilata una scheda, quest'anno molto semplificata, e che per ognuno sia assicurato obbligatoriamente almeno un accesso domiciliare. L'anno scorso oltre il 65% dei pazienti inclusi nel sistema ha ricevuto la visita a domicilio, il 19% ne ha ricevute due o tre. La Polizia Locale Roma Capitale ha anche predisposto un programma di intensificazione dei controlli a tutela dei cavalli che trainano le "botticelle". L'Ordinanza del Sindaco stabilisce il divieto di circolazione delle carrozze in presenza di ondate di caldo con livello di rischio 3, come quello annunciato dal bollettino della Protezione Civile per oggi.
Già da domani l'ondata di calore lascerà il Paese.
Il bollettino prevede per il 22 giugno un'unica città a rischio, Bari, mentre sul resto della penisola sono attese temperature in calo. Nel fine-settimana avremo un tempo in prevalenza bello, ma con un clima più gradevole in tutt'Italia. Venti relativamente freschi scavalcheranno le Alpi, favorendo un'attenuazione del caldo al Nord. Al Centro-Sud il tempo rimarrà in prevalenza buono, tranne qualche nuvola in più in Sardegna e al Centro nella giornata di sabato. In generale le temperature caleranno in tutta Italia, con fine del caldo afoso in gran parte del Paese.


red/wm