Alluvione Genova, Anpas denuncia: 48 ore di ritardo nell'attivazione dei volontari

"Alle associazioni di volontariato di Protezione Civile viene richiesto un alto standard di preparazione poi nel momento dell'emergenza i volontari vengono attivati con enormi ritardi" E' la denuncia del Presidente ANPAS Fabrizio Pregliasco  che chiede che venga migliorato il coordinamento fra istituzioni e volontariato

Benché allertati e pronti per partire in soccorso dei genovesi alle prese l'ennesima alluvione, i volontari di protezione civile delle regioni circostanti hanno dovuto attendere oltre 48 ore per essere attivati. A denunciarlo è l'Anpas, l'Associazione nazionale delle Pubbliche assistenze, che punta il dito contro  i gravi ritardi che si sono verificati per la gestione dell'emergenza di Genova.

"Con i 21 casi di emergenza negli ultimi due anni e accanto alla progressiva riduzione delle risorse destinate alla struttura di coordinamento e al ridimensionamento del Dipartimento della Protezione Civile denunciato da Franco Gabrielli - sottolinea Anpas  - c'è l'assoluta urgenza di una revisione della risposta all'emergenza: una volta constatata l'emergenza, è necessario che le organizzazioni nazionali di volontariato organizzato e altamente specializzato in interventi di emergenza vengano poi attivate dalle Regioni e non ci siano ritardi nella filiera dell'emergenza.

"Alle associazioni di volontariato che fanno parte del sistema di Protezione Civile viene richiesto un alto standard di preparazione con esercitazioni e corsi di formazione rigorosi per operare in sicurezza (in osservanza del d.lgs 81/2008). Ma se poi durante l'emergenza sono le Istituzioni a non permettergli di intervenire, allora ci chiediamo: che senso ha continuare a prepararci, fare esercitazioni, autotassarci per acquistare mezzi e materiali? - dichiara Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas nazionale - Siamo volontari che si occupano ogni giorno del miglioramento della vita quotidiana delle comunità prendendo parte al sistema di soccorso e di Protezione Civile e rispettandone le regole, ma il ritardo della nostra attivazione a Genova ci fa pensare che è sempre più urgente un miglioramento del coordinamento tra Regioni, Dipartimento di Protezione Civile e organizzazioni di volontariato organizzato".
 

"Daghe Zena" (Coraggio Genova): guarda video dell'intervento dei volontari Anpas: