Wladimiro Boccali

ANCI, Boccali scrive ai Sindaci su funzioni e responsabilità in materia di Protezione civile

Wladimiro Boccali, sindaco di Perugia e delegato Anci alla Protezione civile, ha scritto ai sindaci dei Comuni italiani per sottolineare il ruolo che la legge affida ai primi cittadini in materia di Protezione civile e difesa del territorio

"Se un candidato a Sindaco fosse consapevole delle sue responsabilità nell'ambito della Protezione civile ci troveremmo di fronte a un fenomeno di crisi vocazionale": questa frase, pronunciata dal Capo dipartimento Franco Gabrielli al Festival del volontariato di Lucca nel febbraio 2011, cioè nel periodo di fibrillazione antecedente le elezioni amministrative del maggio 2011, ben descriveva la condizione  di buona parte dei candidati alla poltrona di primo cittadino, inconsapevoli delle responsabilità civili e penali derivanti dallo status di autorità comunale di protezione civile che la legge attribuisce ai Sindaci.
A chi a quel tempo queste responsabilità non fossero state del tutto evidenti, ci hanno poi pensato le alluvioni, la siccità, il nevone, i terremoti, le frane, a richiamare l'attenzione  e far riflettere sul ruolo primario dei sindaci in protezione civile, oltre alle diverse iniziative (convegni,  incontri, ecc) organizzate in tal senso da DPC e ANCI.

Ma la guardia va tenuta alta e Wladimiro Boccali, sindaco di Perugia e delegato Anci alla Protezione civile, ha scritto ai colleghi sindaci dei Comuni italiani una lettera sul loro comune ruolo  nel sistema nazionale di protezione civile.
Nella missiva, in cui si cita la frase di Gabrielli,  Boccali  sottolinea il ruolo di autorità comunale di protezione civile attribuito ai sindaci dalle legge 225/1992 e segnala le principali novità introdotte dal d.l. 59/2012, convertito, con modificazioni dalla legge 100/2012 e dal d.l. 6 luglio 2012, n. 95 (la cosiddetta spending review), convertito con modificazioni nella legge 7 agosto 2012, n. 135.

"Al Sindaco - ricorda Boccali ai colleghi - spetta la direzione dei servizi in emergenza che insistono sul territorio del Comune oltre che il tradizionale ruolo di coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione, i piani e i programmi di gestione, tutela e risanamento del territorio debbano essere coordinati con il piano di protezione civile e il servizio comunale di protezione civile è funzione fondamentale del Comune".


red/pc