Canadair in azione

Ancora incendi, dalla Sicilia alla Toscana. Danni "record" in Canada

Un’altra giornata segnata dagli incendi: 14 intossicati per il fuoco divampato in un condominio in Brianza, canadair in azione nel siracusano, fiamme sulla strada panoramica a Castiglione Pescaia (Grosseto). Mentre in Canada si contano i danni degli incendi che ha colpito l'Alberta: 3,58 miliardi di dollari, sono i più “costosi” della storia canadese

Giornate di fuoco per il nostro paese. Anche quella di ieri è stata caratterizzata dagli incendi. In serata un grosso rogo ha distrutto due piani di un palazzo di otto piani a Paderno Dugnano (Milano). Per spegnere le fiamme sono state necessarie due ore e otto squadre dei vigili del fuoco arrivate dalle province di Monza e Milano. Quattordici persone sono rimaste intossicate e diversi residenti hanno dovuto abbandonare le proprie case per la notte. Oltre ai vigili del fuoco sul posto sono intervenuti i carabinieri di Desio (Monza). Dai primi rilievi effettuati sul posto pare che le fiamme siano state innescato da un cortocircuito in un appartamento del sesto piano.

Siracusa - Una serie di incendi sono divampati nel territorio siracusano. Un rogo si è sviluppato nella zona di Tremmilia, ad alcuni chilometri dal capoluogo. L'incendio più vasto è stato definitivamente spento dopo otto ore dalle squadre dei vigili del fuoco intervenute intorno a mezzogiorno nella zona del fiume Cassibile. Le fiamme hanno interessato oltre 13 ettari di sterpaglie e macchia mediterranea e hanno anche invaso le rotaie della ferrovia, bruciando delle traverse. Per domare il rogo sono stati necessari anche dei lanci d'acqua con un elicottero e un canadair. Il lavoro è proseguito durante la notte.

Grosseto - Incendio sulla strada panoramica a Castiglione della Pescaia, a ridosso delle case. Si teme sia opera di un piromane. Un anno fa furono circa 14 gli incendi dolosi in meno di venti giorni innescati nella macchia che costeggia la “panoramica” a Castiglione. Gli abitanti si organizzarono con delle ronde private e il Comune decise di montare delle telecamere per la videosorveglianza. Al lavoro, in serata, le squadre comunali con le autobotti, che hanno arginato l'avanzamento delle fiamme. Sul posto anche i vigili del fuoco e i carabinieri.

Esteri - Notizie anche da oltreoceano: gli incendi indomabili che il primo maggio scorso iniziarono a colpire la regione del Canada - provoncando uno stop della produzione petrolifera - rappresentano il più costoso disastro naturale della storia della nazione. Il fuoco in Alberta costerà ai gruppi assicurativi 3,58 miliardi di dollari canadesi (2,8 miliardi di dollari Usa). E' quanto calcolato dall'Insurance Bureau of Canada (Icb), secondo cui il precedente record risale al 2013 quando un allagamento nel Sud dell'Alberta costò 1,7 miliardi di dollari canadesi. Soltanto a Fort McMurray, simbolo del boom energetico del Canada, 88 mila persone furono evacuate forzando gruppi come Suncor Energy ha ridurre la propria attività.

red/gt