Ancora maltempo al Nord: attesi temporali su Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli

Anche oggi nel Nord del Paese imperverserà il maltempo con temporali su Piemonte e Lombardia, in rapida estensione a Veneto e Friuli Venezia Giulia

Un vasto sistema perturbato sta interessando le Regioni centro-settentrionali e continuerà a determinare condizioni di maltempo al Nord, in particolare sui settori dell'arco alpino e sulle zone della Pianura Padana dove si registrerà diffusa e spiccata instabilità.
Il Dipartimento della Protezione Civile, sulla base delle previsioni disponibili,  ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede, dalle prime ore di oggi, martedì 16 giugno, precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Piemonte e Lombardia, in rapida estensione a Veneto e Friuli Venezia Giulia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate.  

In particolare per oggi si prevedono:
- precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia ed entroterra ligure di Ponente, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
-
precipitazioni isolate anche a carattere di rovescio dal pomeriggio, tendenti a diffuse in serata con fenomeni che andranno assumendo prevalente carattere di rovescio o temporale, sui settori orientali dell'Abruzzo, con quantitativi cumulati moderati;
-
precipitazioni sparse, anche a carattere rovescio o temporale, sulle restanti regioni del Centro-Nord e su Campania e Puglia settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente deboli, fino a puntualmente moderati su pianura emiliano-romagnola, Liguria, Toscana, Sardegna, Lazio settentrionale, Molise orientale e Puglia garganica.
- temperature con valori massimi localmente elevati su Sicilia e Calabria.
- mari localmente molto mossi il Mar Ligure e i bacini circostanti le Bocche di Bonifacio; tendenti a molto mossi dalla serata il Mare e Canale di Sardegna e lo Stretto di Sicilia.

Sulla base dei fenomeni previsti è valutata per domani criticità arancione per rischio idrogeologico su Lombardia nord-occidentale e sulle aree centrali del Friuli Venezia Giulia. Criticità gialla, invece, su Liguria, restanti aree della Lombardia e del Friuli Venezia Giulia, sulle pianure piemontesi e sul Veneto. Al centro ancora criticità gialla su Lazio, Umbria, Abruzzo, Molise, Toscana centro- orientale, Marche e, al Sud, sul Gargano.
Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull'Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all'evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali sono invee gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l'evolversi della situazione.

 
red/pc
(fonte: DPC)