Ancora sbarchi a Lampedusa
1 milione per l'emergenza

Sono ricominciati gli sbarchi di immigrati a Lampedusa. Nei giorni scorsi Berlusconi ha firmato un'ordinanza di protezione civile, con cui ha nominato un commissario straordinario per l'emergenza e stanziato un milione di euro

Dopo la tregua della scorsa settimana sono ricominciati gli sbarchi di immigrati nordafricani a Lampedusa. Questa mattina all'alba sono arrivati altri barconi con a bordo 132 tunisini, ieri altri 53, portando nuovamente a oltre 1300 le presenze nella struttura gestita da 'Lampedusaccoglienza'.

"Porterò quanto prima la questione all'attenzione
del vertice dei capi di governo dell'Ue e dei partner europei affinché tutti si facciano carico in modo concreto di questa emergenza" - ha dichiarato il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che, per fronteggiare l'emergenza sbarchi, nei giorni scorsi ha firmato un'ordinanza di protezione civile, con cui è stato nominato commissario straordinario il prefetto di Palermo Giuseppe Caruso ed è stato stanziato un milione di euro "per l'avvio dei primi interventi". L'ordinanza segnala "l'insufficienza delle attuali strutture destinate all'accoglienza rispetto all'eccezionalità del flusso migratorio"; per questo motivo, tra gli interventi previsti c'è anche la trasformazione del villaggio degli aranci a Mineo, in provincia di Catania, per ospitare chi chiede asilo.

È necessario però "accelerare i trasferimenti degli immigrati verso gli altri centri" - ha dichiarato il sindaco di Lampedusa Bernardo De Rubeis spiegando che l'isola e i suoi abitanti "sono preoccupati. I cittadini devono poter vivere in una condizione di sicurezza e sull'isola deve essere garantito l'ordine pubblico".


Elisabetta Bosi