Ricostruzione a L'Aquila (foto: ilgiornaledellaprotezionecivile.it)

Appalti e ricostruzione
Due rinvii a giudizio

Proseguono le indagini del procuratore Alfredo Rossini sull'assegnazione degli appalti per il G8 e per la ricostruzione a L'Aquila; Verdini e Fusi rinviati a giudizio

Nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti per i G8 e per la ricostruzione post-sisma a L'Aquila, il procuratore distrettuale antimafia de L'Aquila Alfredo Rossini ha chiesto il rinvio a giudizio per Riccardo Fusi, presidente dimissionario della Btp, e per Denis Verdini, coordinatore del Pdl, per i quali si ipotizza il reato di tentativo di abuso d'ufficio. Istanza di archiviazione invece per Ettore Barattelli, il costruttore aquilano presidente del Consorzio Federico II, costituito dopo il terremoto del 2009.

L'inchiesta delle Procura aquilana è partita in seguito alle intercettazioni telefoniche acquisite nell'ambito delle indagini della Procura di Firenze sugli appalti per i Grandi eventi e per il G8 della Maddalena. Secondo le indagini - coordinate da Alfredo Rossini e del sostituto procuratore Olga Capasso (distaccata a L'Aquila dalla Dia - Direzione nazionale antimafia - per rafforzare la lotta alle infiltrazioni mafiose nella ricostruzione) - attraverso le sue amicizie politiche Verdini avrebbe favorito il Consorzio nell'aggiudicazione degli appalti.



Elisabetta Bosi