Attesa la piena del Po, possibili allagamenti nelle aree golenali aperte

E' atteso oggi il transito della piena del fiume Po tra Piacenza e Cremona, mentre domani raggiungerà il tratto tra le province di Mantova, Reggio Emilia e Parma

Le piogge intense, che nei giorni scorsi hanno aumentato la portata di molti fiumi e torrenti, hanno fatto scattare le fasi di attenzione, e in alcuni casi di vera e propria allerta, per le piene dei corsi d'acqua maggiori, alimentati dall'apporto elevato degli affluenti. Le previsioni meteo attendono per oggi piogge deboli e in molte zone assenti, ciò dovrebbe favorire l'abbassamento del livello dei fiumi, che però porteranno la piena più a valle.

E' atteso infatti per oggi, sabato 18 maggio, il colmo di piena del fiume Po nelle sezioni di Piacenza, con valori che si attesteranno intorno al livello 2 di criticità (ordinaria/moderata) per raggiungere la sezione di Cremona tra il pomeriggio e la sera con valori di poco superiori al livello 1 di criticità (ordinaria).

Nel corso della giornata di domani invece, domenica 19 maggio, il colmo di piena transiterà tra Casalmaggiore (MN), Boretto (RE) e Borgoforte (MN), superando il livello 2 di criticità (criticità moderata), anche in ragione dell'apporto degli affluenti lombardi ed emiliani.

Per effetto dell'innalzamento dei livelli del fiume, l'AIPO (Agenzia Interregionale per il fiume Po) comunica che potrebbe determinarsi "l'allagamento delle aree golenali aperte, mentre non si prevede l'interessamento delle golene chiuse. Le strutture, compresi i percorsi ciclo-pedonali, poste nelle aree golenali aperte e in generale nelle zone prospicenti il fiume potranno quindi essere interessate dalla piena. Si raccomanda pertanto la massima attenzione lungo tutto il corso d'acqua".


Redazione/sm