Avvertite scosse di terremoto a L'Aquila e nel Pollino

Tornano a tremare la provincia de L'Aquila e il Pollino: nella serata di ieri sono state registrate diverse scosse di terremoto con magnitudo superiore a 3

Avvertite ieri sera diverse scosse di terremoto nel centro-sud Italia. Nessuna scena di panico in provincia de L'Aquila nonostante la conferma da parte della popolazione di aver avvertito la scossa di magnitudo 3.1 registrata dall'INGV (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) alle 21.57. Il sisma ha avuto ipocentro a 8,9 km di profondità sotto la crosta terrestre ed epicentro entro i 10 km da Barete, Cagnano Amiterno, Capitignano, Montereale, Pizzoli, Scoppito, tutti paesi in provincia de L'Aquila. Dopo questa scossa ne sono state registrate altre due, rispettivamente con magnitudo 2.4 alle 21.58 e 2.7 alle 22.01.
Un terremoto di magnitudo 3.7 è stato invece registrato ieri sera, alle 23.20, nell'area del Pollino, tra le province di Potenza e Cosenza ad una profondità di 8,9 km sotto la crosta terrestre. Il paese del potentino più prossimo all'epicentro è Rotonda, mentre quelli del cosentino sono Laino Borgo, Laino Castello, Mormanno e Papasidero. La scossa è stata avvertita in gran parte del territorio e anche a Cosenza i palazzi hanno tremato.
Al momento non si hanno notizie di eventuali danni sui territori colpiti.


Redazione/sm