Bellolampo, esclusa contaminazione
rogo "tecnicamente spento"

I monitoraggi sulla discarica di Palermo, colpita da un incendio lo scorso 29 luglio, proseguiranno

"Non si configurano elementi significativi di contaminazione ambientale, ma a tutela della salute pubblica i monitoraggi saranno opportunamente proseguiti e mirati alla specificità del caso". Ad annunciarlo, in merito all'incendio che lo scorso 29 luglio ha colpito la discarica di Bellolampo (PA), è il tavolo tecnico interistituzionale istituito dall'assessore regionale siciliano per la salute, Massimo Russo, al quale hanno partecipato ieri dirigenti e funzionari dell'assessorato regionale del territorio e ambiente e della salute, del Dipartimento regionale acque e rifiuti anche in rappresentanza del soggetto attuatore per l'emergenza rifiuti, dell'Asp di Palermo, dell'Arpa, dell' Istituto zooprofilattico sperimentale della Sicilia, del Comune di Palermo e della Protezione Civile regionale.

Nel frattempo prosegue l'opera dei vigili del fuoco del comando provinciale, che hanno annunciato che il rogo è "tecnicamente spento". Il lavoro per la completa messa in sicurezza delle aree interessate verrà completato nei prossimi giorni: resta da completare il soffocamento con la terra della scarpata lato nord della quarta vasca di circa 5.000 metri quadrati.

Red - ev