Bertolaso: "Non si sono fatte
opere di prevenzione"

Le dichiarazioni a margine del vertice avvenuto in Prefettura questa mattina a Vicenza. E lancia l'allarme per il sud Italia nei prossimi giorni

''La sciagura in Veneto poteva essere prevenuta se si fossero fatte, non solo in questo territorio ma nel resto d'Italia, opere di messa in sicurezza che noi chiediamo da qualche anno''. Così il Capo del Dipartimento della Protezione Civile Guido Bertolaso è intervenuto per commentare la situazione di forte difficoltà in cui si trovano la regione Veneto e gran parte del resto d'Italia in seguito all'ondata di maltempo di questi giorni.

Nel sottolineare come quanto accaduto - la caduta in poche ore di mezzo metro d'acqua - sia estremamente raro, ha affermato che "se non si fa un intervento sul territorio continueremo
ad affrontare situazioni del genere che non riguardano solo questa regione. Oggi mezza italia è sott'acqua - ha proseguito Bertolaso - e ci sono state tre vittime a Massa Carrara e un disperso a Vicenza. Temiamo molto quello che puo' capitare questo pomeriggio in Sicilia, in Calabria in Campania, in Puglia e in Basilicata perchè - ha concluso - mi pare che ci sia stata in questa parte del Paese, nel corso degli ultimi mesi o degli ultimi anni un intervento serio sul territorio''.

Il Capo dipartimento ha inoltre sottolineato come anche nell'emergenza maltempo in Veneto la protezione civile sta dando ''una risposta rapida, efficace, vicino alla gente'' e che lo Stato "non lascia solo nessuno ma non si puo' dissanguare completamente per quelle che sono le situazioni di emergenza. Ecco perche' - ha concluso Bertolaso - servono prevenzione e un meccanismo assicurativo che noi chiediamo da diversi anni e che non siamo riusciti ad ottenere mentre si applica in tante altre nazioni europee che hanno meno rischi rispetto a quelli che soffre l'Italia tutti i giorni''.

(red)