Bertolaso: "Situazione critica, ma il paese non è nel caos"

il capo del Dipartimento Nazionale rassicura sullo stato dell'emergenza gelo

La situazione e' critica, ma il Paese non e' nel caos". Lo ha detto il capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, durante una conferenza stampa presso la sala della stampa estera a Roma. "Dieci o quindici anni fa', in un momento come questo, il Paese si sarebbe bloccato", ha aggiunto Bertolaso, "invece oggi non e' cosi'. Quella di oggi sara' una giornata di difficile, ma ci sta come Parigi o Londra sono completamente paralizzate. In Italia, malgrado i ritardi, ogni grande citta' e' raggiungibile". Un risultato raggiunto, per Guido Bertolaso, grazie all'impegno di tutti: "Questa notte ho chiamato personalmente l'amministratore delle ferrovie dello Stato Moretti, almeno tre o quattro volte; abbiamo buttato giu' dal letto tutti i prefetti, da Sondrio ad Agrigento, avvertendoli di come stavano le cose". D'altra parte, conclude Bertolaso, le emergenze dovute al clima saranno, nei prossimi anni, sempre piu' frequenti: "Da Copenaghen arriva un messaggio: preparatevi a disastri climatici nei prossimi anni perche' il clima si andra' estremizzando. Dobbiamo prepararci a gestire situazioni metereologiche sempre piu' difficili". In ogni caso, "da domani le temeprature si alzeranno progressivamente, anche se non ci saranno condizioni di bel tempo generalizzato a breve"

(red)