Bilancio ambientale 2010
La lista di Legambiente

Il mensile di Legambiente ha selezionato le 100 notizie più significative per l'ambiente del 2010: dall'incidente petrolifero nel Golfo del Messico alla situazione rifiuti in Campania

Il 2010 è stato un anno importante per l'ambientalismo: dall'esplosione della piattaforma petrolifera Deep Water Horizon della British Petroleum nel Golfo del Messico, al terremoto ad Haiti, dall'omicidio del sindaco di Pollica, Angelo Vassallo noto per il suo impegno sul fronte dell'ambientalismo, all'emergenza rifiuti in Campania e alla XVI conferenza delle parti Onu sul cambiamento climatico in svolgimento a Cancun, in Messico.

Questi tra gli avvenimenti significati per l'ambiente dell'anno in chiusura, di cui La Nuova Ecologia, il mensile di Legambiente ha stilato una lista.
Marco Fratoddi, direttore della rivista, ha commentato: ''Sono stati dodici mesi cruciali per l'ambientalismo, segnati dall'incidente in Louisiana che ha accelerato la consapevolezza globale sulla necessita' di uscire dal petrolio
. L'auspicio e' che da Cancun arrivino segnali incoraggianti verso la costruzione di una nuova economia centrata sulle rinnovabili e l'efficienza, un'economia low carbon alla quale dovrebbe guardare con piu' determinazione anche il nostro paese''.


L'inchiesta del mese e' focalizzata sulla questione rifiuti in Campania, visitando le discariche del Parco del Vesuvio: da Terzigno, che ha visto scontri tra manifestanti e forze dell'ordine per scongiurare l'apertura di una seconda discarica a Casa Vitiello, passando per Boscoreale, Trecase e Boscotrecase. Vengono vagliate le carenze nel ciclo dei rifiuti in Campania: dal numero delle discariche presenti sul territorio, alle percentuali di raccolta differenziata attiva, fino allo stallo degli impianti di compostaggio e gli inceneritori.


Julia Gelodi