lavori di protezione dalle piene lungo l'Isarco a Vipiteno ed in Val di Vizze (Foto: Prov BZ - USP/Ufficio sistemazione bacini montani Nord)

Bolzano: 8 cantieri per la messa in sicurezza del fiume Isarco

Realizzati importanti lavori di protezione dalle piene lungo l'Isarco a Vipiteno ed in Val di Vizze per un totale di circa 800.000 euro

Nonostante le rigide temperature invernali, l'Area funzionale bacini montani dell'Agenzia per la protezione civile della provincia di Bolzano, ha avviato in val di Vizze, già in gennaio, i lavori di messa in sicurezza dell'Isarco in 8 cantieri e l'attività è stata portata avanti anche nella fase di piena primaverile del fiume. Nel tratto compreso tra i due ponti Flain ed Hofer si è provveduto ad allargare il letto del fiume per consentire l'espansione dell'alveo nel caso di una piena. Il letto del fiume è stato abbassato e le vecchie pareti di protezione lungo le rive sono state demolite e ricostruite con nuovi criteri di maggiore sicurezza. Una particolare sfida è stata rappresentata dalla vicinanza del letto del fiume con le case e dall'eliminazione del vecchio ponte di Flain che ha richiesto la risistemazione delle infrastrutture ed il coinvolgimento dell'Ufficio mobilità per la circolazione degli autobus. Un'attenzione particolare è stata dedicata anche all'estetica dell'intervento con la realizzazione artigianale di un muro in pietra. Nel contempo il letto del fiume è stato anche risistemato dal punto di vista ecologico. Il costo dei lavori, finanziati con il Programma Operativo Regionale FESR 2014 - 2020, ammonta complessivamente a circa 800.000 euro.  


red/pc
(fonte: Provincia BZ)