fonte Archivio sito

Cdm verso la proroga allo stop agli spostamenti tra regioni

Il decreto dovrebbe rinnovare la scadenza del divieto sino al 27 marzo, confermata anche la deroga per le visite ai parenti insieme a 2 figli minori

Lo stop agli spostamenti tra regioni sarà rinnovato alla scadenza (giovedì 25 febbraio) fino al prossimo 27 marzo. Questa mattina, lunedì 22 febbraio, il nuovo Consiglio dei ministri dovrebbe varare un provvedimento che estenda, per altri trenta giorni, le misure in vigore nel precedente decreto Covid confermando, "sull'intero territorio nazionale", il divieto di "ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o da situazioni di necessita' ovvero per motivi di salute", consentendo in ogni modo "il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione".

Altri temi
Al cdm verrà inoltre discussa la richiesta dei governatori al governo Draghi di “superamento dell'attuale sistema di zonizzazione” dei territori e dell'uso del parametro Rt come strumento per indentificare i colori. Anche il tema vaccini sarà al centro del Consiglio dei ministri con la presentazione di una nuova strategia di approvvigionamento delle dosi. Infine si parlerà di ristori, che secondo il neogoverno dovranno andare di pari passo con le chiusure. Tra i provvedimenti confermati dal Cdm anche la deroga per le visite ai parenti insieme a 2 figli minori. In discussione anche l'ampliamento della cabina di regia, le restrizioni legate agli indennizzi, una scala di rischio per l'attività scolastica e forme di congedo parentale per le chiusure delle scuole, con ulteriori risorse a sostegno dei genitori.

Red/cb

(Fonte: RaiNews)