fonte: Cesie

Cesie cerca 5 giovani volontari per formazione internazionale in materia di protezione civile

In palio la partecipazione al progetto "CiProVoT" con la formazione di 5 giorni che riunirà partecipanti provenienti da Grecia, Regno Unito, Italia, Portogallo e Belgio

Cesie, il centro studi e iniziative europeo fondato nel 2001, sta cercando cinque giovani italiani interessati a una formazione internazionale "CiProVoT" di 5 giorni che riunirà partecipanti provenienti da Grecia, Regno Unito, Italia, Portogallo e Belgio. La lingua principale della formazione sarà l’inglese.

Obiettivi del programma di mobilità:
  • Conoscere la ricerca e le buone prassi sulle competenze e bisogni dei volontari europei della Protezione Civile sviluppate durante la prima fase del progetto.
  • Contribuire ai risultati della ricerca;
  • Partecipare ad attività teoriche e pratiche, visite in loco, visite tecniche, interventi da parte di esperti esterni;
  • Conoscere meglio il sistema europeo della Protezione Civile;
  • Vivere e condividere esperienze e competenze insieme ad altri volontari ed esperti della Protezione Civile provenienti da Grecia, Regno Unito, Italia, Portogallo e Belgio.

Criteri di selezione
  • Età: 18+
  • Volontari o esperti della Protezione Civile interessati e motivati a partecipare a un’esperienza internazionale nel campo della protezione civile, gestione e prevenzione dei disastri naturali.
  • Livello B1 inglese
  • CV e lettera di motivazione in inglese
  • Esperienze precedenti nel campo della Protezione Civile (ad esempio anni di esperienza in associazioni di Protezione Civile, partecipazione ad attività di volontariato della Protezione Civile, intervento in situazioni/scenari di emergenza, ecc.).

Per partecipare al progetto CiProVoT, si può inviare CV e lettera di motivazione in inglese entro il 20 giugno 2018 a Chiara Venturella, chiara.venturella@cesie.org.

CiProVoT è un progetto biennale co-finanziato da DG EAC, Erasmus+: Key Action 2, Strategic Partnership in the field of Adult education. Il progetto coinvolge 6 organizzazioni:
red/mn

(fonte: CESIE)