Codice della strada: in discussione al Senato le proposte di Anpas

Un contributo al nuovo Codice della strada, ora in discussione in Commissione Lavori pubblici del Senato, viene anche da Anpas che ha proposto suggerimenti e modifiche attinenti la circolazione e le caratteristiche dei veicoli di soccorso

"Esenzione del pedaggio autostradale per i veicoli 'adibiti al soccorso', innalzamento a 4000 kg del limite di peso delle ambulanze, chiarimento sul trasporto dei familiari su autoveicoli a uso speciale, ampliamento delle figure previste per il rilascio della patente di servizio": sono queste le modifiche proposte da Anpas, - l'Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze - per la riforma del Codice della strada (DDL 1638), suggerimenti accolti da alcuni senatori e presentati nell'ambito degli emendamenti in discussione in questi giorni presso l'ottava Commissione Lavori Pubblici e Comunicazione del Senato. Anpas inoltre ha proposto la modifica di successivi decreti ministeriali attuativi riguardanti la definizione dei veicoli speciali (come già avviene per la Croce Rossa Italiana) e l'immatricolazione delle ambulanze prevedendo, per le Organizzazioni di Volontariato che svolgono servizi per conto dell'ente pubblico, l'estensione del concetto di "uso proprio" oppure l'introduzione di una categoria specifica.

"Possiamo senz'altro considerare positivo il risultato ottenuto, frutto di un'ampia collaborazione e condivisone", commenta Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas - Le nostre associazioni, i nostri volontari e soprattutto le tante persone con cui facciamo assistenza, restano in attesa per la definitiva modifica del Codice".

 

red/pc