''Colora la vita, dona il tuo sangue'': lanciata una campagna per il reclutamento di giovani donatori

In Italia ci sono ben 1 milione e 700 mila persone che donano il proprio sangue, ma il 35 % di queste ha fra i 45 e i 55 anni, e il 25 ne ha fra i 55 e 65: occorrono quindi nuove leve di donatori per assicurare il ricambio generazionale

"Un quarto di chi dona sangue oggi è vicino al limite di età. C'è bisogno di un ricambio generazionale, dobbiamo puntare sui giovani" Ad affemarlo è  Giuliano Grazzini, direttore del Centro Nazionale Sangue (Cns), che insieme al Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, in collaborazione con il coordinamento Interassociativo dei Volontari Italiani del Sangue (Civis),  e l'adesione di Avis, Croce Rossa, Fidas e Fratres ha promosso  la "Settimana della donazione del sangue dei volontari in servizio civile nazionale"
L'iniziativa, che ha avuto inizio ieri, si rivolge in particolar modo ai 300 volontari del servizio civile degli ultimi anni e si concluderà il prossimo 21 dicembre. Caratterizzata dallo slogan "Colora la vita, dona il tuo sangue" e supportata da  un video su youtube, la settimana  sarà fitta di incontri con punti di raccolta, iniziative locali e informazione portati avanti dagli enti aderenti con un calendario consultabile on line.

"Uniamo due ambiti di solidarietà, la donazione del sangue e il servizio civile - continua Gazzini - per allargare la platea di giovani donatori: l'Italia, insieme al Giappone, è il paese con la popolazione più anziana, e nonostante ci siano un milione e 700 mila donatori, dobbiamo tenere conto dell''invecchiamento dei cittadini".  Il 35 % dei donatori ha infatti fra i 45 e i 55 anni, e ben il 25 ne ha fra i 55 e 65, limite di legge per la donazione.

red/pc