Comunicazioni in emergenza: Montebelluna alla prova

I volontari del Nucleo Comunale il prossimo weekend testeranno nuove frontiere dalla comunicazione in emergenza: immagini live con collegamenti in tempo reale sala radio-operatori

Le comunicazioni, nel caso di maxi emergenze, sono uno dei fattori determinanti per portare aiuto alla popolazione. Spesso ostacolate dal traffico telefonico congestionato, o impossibili per l'interruzione di energia elettrica e rete, devo essere garantite nel minor tempo possibile. Per questo sono tante le realtà italiane legate alla protezione civile che si occupano di garantire comunicazioni efficaci quando tutto sembra perduto. Fra queste la più nota è l'ARI, l'associazione radioamatori italiani, una vera punta di diamante per professionalità tecnica e mezzi messi a disposizione.
Sabato prossimo, ma durerà tutto il weekend, è previsto a in Veneto un importante appuntamento formativo e addestrativo su questi temi. A Montebelluna ci sarà un'esercitazione sulla qualità nel garantire trasmissioni radio Ari e immagini ATV con anche, a margine dell'appuntamento, prove tecniche per testare una serie di barelle a cucchiaio usate normalmente nelle operazioni di triage. L'iniziativa vedrà la partecipazione dei volontari del Nucleo Comunale.
La fase pratica inizierà alle 13 dell'8 giugno, con l'attivazione della sala radio. Dopo aver censito le attrezzature, i materiali e i mezzi una serie di squadre saranno inviate sul territorio, per verificare la copertura radio e soprattutto la ricezione ATV in zona impervia, presso Paderno del Grappa con tecnici e specialisti. Per ATV si intende una serie di tecnologie che permetto di inviare anche immagini e filmati in tempo reale. UN qualcosa di particolarmente utile nel campo della protezione civile, dove spesso i coordinatori delle maxi emergenze dalle sale operative devono affidarsi per valutare gli eventi in corso solo a brevi comunicazioni radio dei volontari. E' chiaro che con immagini in tempo reale si può intervenire con maggiore precisione, con un quadro della situazione meglio delineato. In tempi rapidi, attraverso il sistema ATV, le sale operative Corem Regione Veneto e il Dipartimento Protezione Civile Nazionale collegate, rendendo possibile una prima valutazione dei danni.
Dalle 14. 30 di sabato a Montebelluna inizieranno invece le prove prove di sintonia radio tra Montebelluna, Regione Veneto, Dipartimento Protezione Civile Roma, che proseguiranno fino a domenica 9 giugno.


red/wm