Con il maltempo si staccano
diverse frane in tutto il Paese

Il territorio italiano continua a franare con il maltempo e  le abbondanti piogge. Settimana scorsa sono stati registrati numerosi disagi in molte zone del Centro Nord per smottamenti, e oggi una frana si è staccata sulla statale Adriatica nel pesarese

Dal Centro al Nord Italia imperversa il maltempo, e tra le maggiori conseguenze si assiste ad un territorio che frana.

A Pesaro, nelle Marche, stamattina una frana ha completamente invaso la carreggiata della statale Adriatica con terra, pietre e alberi. La statale è stata dunque chiusa al traffico dal km 240 al km 243 in direzione di Fano, con deviazione obbligatoria lungo la Strada Panoramica. Proprio ieri la Protezione Civile aveva diramato un avviso meteo che annunciava la possibilità di frane e smottamenti nella zona, fortunatamente nessuna auto è rimasta coinvolta e nessuna persona ferita.


Continuano poi le criticità e i lavori di messa in sicurezza su frane già staccatesi settimana scorsa.

Nell'Oltrepo Pavese una porzione di collina è franata mercoledì scorso andando ad ostruire la strada provinciale che sale da Broni verso l'entroterra collinare ed in particolare al Comune di Castana. Immediatamente era scattata l'ordinanza di stop alla circolazione dei mezzi, ad esclusione di alcune deroghe per i residenti del Comune di Castana, che fortunatamente nonostante la frana non è rimasto isolato. "Se il tempo sarà clemente, - rende noto il Sindaco Maria Pia Bardoneschi - la situazione potrebbe normalizzarsi in pochi giorni anche se è evidente che servirebbe un contenimento che impedisca alla collina di scivolare a valle".


A Monselice, nel padovano, ieri sera si è staccata una frana dal colle della Rocca, che ha riversato oltre un metro cubo di roccia nel cortile di una famiglia residente in via San Martino, al civico 8, poco oltre la Porta Romana. Fortunatamente le reti di contenimento hanno impedito che altro materiale roccioso colpisse la casa, ma la paura per i residenti è tanta: per il rischio che la frana possa ingrandirsi e colpire l'abitazione o la parte di cortile dove vengono parcheggiate le auto.

In Emilia Romagna, in provincia di Forlì-Cesena, proseguono senza sosta i lavori di sgombero della frana sulla Strada Provinciale 67 "Del Muraglione" che dalla settimana scorsa ha isolato San Benedetto in Piave.

A Monterosso invece, una delle meravigliose Cinque Terre, una frana ha diviso in due il Paese nella notte fra mercoledì e giovedì scorso, isolando di fatto la parte vecchia da quella nuova. Gli unici collegamenti possibili avvengono imbarcandosi sui gommoni che fanno la spola tra le estremità della frana. Entro mercoledì però, annuncia il sindaco Angelo Betta, Monterosso sarà nuovamente "unita": verranno terminati i lavori per ricavare un collegamento pedonale, creato con un tunnel artificiale, tra Monterosso vecchia e Monterosso nuova per consentire ai turisti, attesi per il periodo pasquale, e ai residenti di muoversi da una parte all'altra del paese.



Redazione/sm