Concordia, Clini: nessuna alternativa al porto di Piombino

Il ministro dell'Ambiente conferma che la nave verrà ricoverata e smantellata nel porto toscano, ma precisa: "Se non ci saranno possibilità per il porto di Piombino valuteremo altre sedi. Al momento non stiamo lavorando su questo''

'La riunione di ieri è servita ad attuare la delibera del Consiglio dei ministri che stabiliva che la Conrcordia verra' ricoverata e smantellata in un porto italiano e che il porto identificato è quello di Piombino''. Lo ha dichiarato il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, all'indomani di una riunione a Palazzo Chigi con il collega dello Sviluppo economico, Corrado Passera, il sottosegretario alla Presidenza del consiglio dei ministri Antonio Catricalà, il Capo Dipartimento della Protezione Civile Franco Gabrielli e gli enti locali.

''La delibera del Consiglio dei ministri dice che la scelta è quella del porto di Piombino e che bisogna fare l'analisi di fattibilità che sostanzialmente vuol dire mettere con i piedi per terra il progetto per lo smaltimento, peraltro gia' preparato a dicembre scorso dalla Regione Toscana. Dopodichè procederemo e se non ci saranno possibilità per il porto di Piombino valuteremo altre sedi. Al momento non stiamo lavorando su questo''. Il ministro, secondo quanto riporta l'agenzia Asca, ha inoltre precisato che ''la Costa è responsabile dell'incidente ed ha la piena responsabilità delle operazioni di rimozione e di smaltimento, ma non dei costi per la realizzazione delle opere infrastrutturali per smaltire'.

Il ministro aveva già ricordato in una nota lo scorso martedì che gli obbiettivi da raggiungere nell'operazione di rimozione sono la "protezione del prezioso ambiente marino del Giglio e dell'arcipelago toscano e la rimozione in sicurezza e smantellamento del relitto della Concordia. Il relitto - aveva sottolineato Clini - è un 'rifiuto' che secondo le direttive europee e le convenzioni internazionali non può essere 'portato a spasso' nel Mediterraneo, ma deve essere recapitato nel sito più vicino per essere bonificato e smaltito".


Red - ev