fonte pixabay

Coronavirus, Arcuri: "Da oggi tutte le Regioni avranno le mascherine per i medici"

"Ne servono 90 milioni al mese. - secondo il commissario all'emergenza – Ci sono 100 aziende italiane pronte a produrle”. Dal 30 marzo distribuite anche alla popolazione

"Da lunedì 23 marzo o al più tardi da martedì 24, tutte le regioni italiane avranno le mascherine che servono ai medici, agli operatori sanitari, ai malati e quant'altro gira intorno a questo dramma. A partire dalla settimana successiva contiamo di poter dare a tutti gli italiani che ne hanno bisogno un dispositivo di protezione individuale". Lo ha dichiarato il commissario delegato Domenico Arcuri durante il programma televisivo "Mezz'ora in più”.

"Fino a ora veniva distribuito 1 milione di mascherine. Domenica 22 marzo ne abbiamo distribuiti 3 milioni, nella prossima settimana contiamo di riuscire a incrementare questa dotazione - continua Arcuri-. Ci servono 90 milioni di mascherine al mese. Abbiamo attivato tutti i canali. Stiamo parlando di numeri straordinari". Sono 100 le aziende italiane pronte a produrle: "Domani scatterà il nuovo incentivo del Cura Italia: abbiamo messo 50 milioni di euro a disposizione delle aziende italiane che vogliono riconvertirsi o iniziare la produzione di dispositivi di produzione individuale. Oggi ne produciamo pochissimi, ma in pochi giorni abbiamo oltre 100 aziende pronte a partire". Arcuri rileva poi che "180 aziende delle Camere della moda si sino messe insieme e hanno creato due filiere per produrre due milioni al giorno di mascherine. L'obiettivo è avere in poco tempo una quota sufficiente di produzione nazionale".

Ieri intanto, domenica 22 marzo, sono arrivati 150 ventilatori: "In un giorno il 30 per cento di quanti sono stati distribuiti finora. Dalla prossima settimana ne distribuiremo quantità ancora più importanti" ha annunciato ancora il commissario. "Noi siamo in guerra e io devo trovare le munizioni per far sì che questa guerra il nostro Paese la vinca prima e meglio degli altri" conclude Arcuri, riferendosi allo sforzo per reperire mascherine e presidi sanitari necessari.

Intanto si è chiusa la chiamata del Dipartimento della Protezione Civile ai medici: "Sono 7923 i medici italiani che hanno risposto in poche ore all'appello, contiamo di mandarne entro la settimana 300 subito dove servono. Pensiamo che poi potremmo mandarne ancora altri”. Ieri sera, domenica 22 marzo, il commissario Arcuri, insieme ai ministri Di Maio e Boccia, ha accompagnato a Milano i medici che sono atterrati a Roma in arrivo dalla Russia per dare il loro contributo.

Red/cb
(Fonte: Rai News)