Fonte Pixabay

Coronavirus: nuovo test, in 12 minuti segnala carica virale e anticorpi

La nuova tecnologia, sviluppata da Menarini, effettua sia il tampone sia il test sierologico ed è in grado di rivelare anche la carica virale del paziente. Speranza: "La scienza sta facendo un lavoro senza precedenti"

Bastano 12 minuti per sapere se una persona ha contratto il coronavirus, se ha sviluppato gli anticorpi al virus e qual è la sua carica virale. Si tratta del nuovo test di Menarini Diagnostics per la ricerca dell'antigene. 

La strumentazione utilizzata è la piattaforma Afias, facile da trasportare e di semplice utilizzo anche fuori dai laboratori. In pratica si preleva il campione dal paziente con un tampone nasofaringeo: in caso di infezione, Afias rileverà la presenza dell'antigene evidenziando anche la carica virale. La stessa strumentazione può essere utilizzata anche per l'indagine sierologica, misurando la quantità di anticorpi IgM e IgG presenti nel sangue del paziente. In pratica, la piattaforma consente di effettuare entrambi i test: tampone e test sierologico.

"Anche l'azienda italiana Menarini sta facendo un lavoro importante, la scienza sta facendo un lavoro senza precedenti. Sul test che dà risultati in 12 minuti annunciato oggi (giovedì 17 settembre) è ovvio che c'è bisogno che le autorità nazionali facciano una verifica puntuale. E quindi non basta che un'azienda lanci un prodotto, perchè c'è bisogno che sia validato, ma quello che vediamo è che c'è un'evoluzione continua". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza a Porta a Porta.

Red/cb
(Fonte: Ansa)