Coronavirus, sono più di 6 milioni i contagiati nel mondo

In testa alla lista dei Paesi con più casi e più vittime ci sono Stati Uniti

I casi di coronavirus nel mondo hanno sfondato quota 6 milioni. Più di 372mila sono, invece, le vittime della malattia causata dal virus (dati della John Hopkins University). I Paesi con il numero maggiore di casi sono Stati Uniti - che detengono anche il triste primato per numero di vittime -, Brasile e Russia. Il 25 maggio i casi di coronavirus erano 5,4 milioni e oltre 345mila le vittime.

Ecco una panoramica dei dati nei tre Paesi più colpiti:

Stati Uniti
Gli Usa sono di gran lunga il Paese più colpito dalla pandemia: sono stati confermati 1.790.191 casi e le vittime sono 104.383. Nelle ultime 24 ore, sempre secondo la Johns Hopkins, negli Usa sono stati registrati 598 nuovi decessi.

Brasile
Da solo, il Brasile raccoglie oltre la metà dei contagiati (514.849) in America Latina, definita dall'OMS nuovo epicentro dell'epidemia. In un giorno i casi sono cresicuti di 16.400 unità. Anche i morti sono cresciuti, avvicinandosi alla barriera dei 30.000, a quota 29.314 (+480). 

Russia
Nelle ultime 24 ore si sono registrati in Russia 9.035 casi di coronavirus, leggermente meno dei 9.268 nuovi contagi annunciati ieri, quando però i casi hanno superato quota 9.000 per la prima volta dal 23 maggio. Sale così a 414.878 il totale ufficiale dei contagi dall'inizio dell'epidemia. Stando al centro operativo russo anticoronavirus, nel corso dell'ultima giornata 162 persone sono decedute in Russia a causa del Covid-19, portando a 4.855 il totale dei morti. I guariti sono 3.994 nelle ultime 24 ore e 175.877 in totale.

red/mn

(fonte: John Hopkins University)