fonte pixabay

Coronavirus, Unicef: "Metà degli studenti del mondo è senza scuola"

"Milioni di questi bambini hanno avuto la fortuna di continuare a studiare a distanza tramite la radio, tv o Internet. Tuttavia, i dati Unicef mostrano che “per almeno 463 milioni non c'è stata questa possibilità

Nei giorni in cui si affastellano sui giornali e sui tg le immagini del rientro a scuola nell'era del coronavirus, Unicef ricorda che circa la metà dei bambini in età scolare non è ancora rientrata in classe a causa del covid. “Circa 872 milioni di bambini in età scolare di 51 Paesi - ovvero la metà della popolazione studentesca mondiale - non sono ancora in grado di tornare a scuola a causa del coronavirus”. Questo l'allarme lanciato dal direttore esecutivo dell'Unicef, Henrietta Fore, che sottolinea il persistere dell'emergenza, anche se al culmine della pandemia, ha sottolineato, a chiudere i battenti erano state le scuole di 192 Paesi, per un totale di 1,6 miliardi di studenti. Oggi, un Paese su 4 non ha ancora fissato una data per la riapertura. "Milioni di questi bambini hanno avuto la fortuna di continuare a studiare a distanza tramite la radio, tv o Internet. Tuttavia, i dati Unicef mostrano che “per almeno 463 milioni non c'è stata questa possibilità", ha detto Fore a un briefing dell'Oms sull'impatto del coronavirus sui bambini.

Red/cb
(Fonte: Ansa)