fonte Archivio sito

Coronaviurs, Toscana, Trento, Abruzzo e Liguria in zona arancione

Cresce a 0,95 l'indice di contagio, gli esperti dell'Iss e del ministero della Salute temono di essere di fronte ad una ripresa dell'epidemia a causa delle varianti

Quattro regioni passano in arancione e la Sicilia diventa gialla, questa la cartina italiana dopo i dati del monitoraggio settimanale di Iss e ministero della Salute. Cambiamenti che scatteranno a partire da domenica 14 febbraio. Le altre 15 regioni rimarranno gialle, ma, come richiesto anche dalla Conferenza delle Regioni, è stato prorogato fino al 25 febbraio dal Cdm lo stop agli spostamenti tra Regioni.

L'indice di contagio
Cresce l'indice Rt medio nazionale anche se rimane ancora sotto l'1. Il dato passa da 0,84 della scorsa settimana allo 0,95 di questa, con gli esperti che temono la ripresa dell'epidemia anche a causa dell'alta diffusione delle varianti di coronavirus.

I colori delle Regioni
Le regioni che si tingono di arancione sono Toscana, Provincia di Trento, Abruzzo e Liguria. Mentre la Sicilia passa dall'arancione al giallo. Sono questi i cambiamenti di colore nella cartina delle Regioni italiane. La Toscana dopo più di un mese in fascia gialla, passa in arancione con Chiusi (Si) è già zona rossa da sabato scorso. E così anche l'Abruzzo, dove Pescara e Chieti sono state messe in zona rossa. Già in arancione sono l'Umbria e Bolzano, dove però la Provincia autonoma ha deciso di entrare in lockdown per tre settimane a partire dall’8 febbraio e dove oggi sono state annunciate misure più rigide. Infine la provincia di Perugia e sei comuni in provincia di Terni sono in fascia rossa in base a un’ordinanza regionale, ma l'intero territorio, con un Rt abbondantemente sopra 1 è vicino a scivolare tutto in zona rossa a causa dei focolai delle nuove varianti.

 red/cb

(fonte: Ministero della Salute, Repubblica)