fonte foto: Maria Novella De Luca - CRI

Croce Rossa, 122 volontari e 40 automezzi nelle zone del sisma

Croce Rossa Italiana, in sinergia con il Dipartimento della Protezione Civile, è impegnata nelle attività di assistenza alla popolazione, con il coordinamento dalla Sala Operativa Nazionale (SON) CRI. E' in allestimento anche una ludoteca nel campo di Grisciano (Rieti)

Nelle zone colpite dal terremoto del 24 agosto, continua il lavoro della Croce Rossa Italiana che, in sinergia con il Dipartimento della Protezione Civile, è impegnata nelle attività di assistenza alla popolazione, con il coordinamento dalla Sala Operativa Nazionale (SON) CRI.

Croce Rossa è presente in due campi di accoglienza, uno ad Amatrice e una in località Roccasalli ad Accumoli, dove svolge attività di supporto logistico, distribuzione di generi di conforto, gestione con monitoraggio e censimento della popolazione presente, assistenza psico-sociale e animazione per i bambini. In queste aree, inoltre, attraverso due cucine da campo vengono effettuate la preparazione e la distribuzione dei pasti. La cucina di Amatrice prepara oltre mille pasti al giorno, destinati sia alla popolazione sia ai numerosi volontari presenti.

Per i più piccoli, oltre alle attività di animazione già in corso, al campo di Grisciano, ad Accumoli, è in fase di allestimento una ludoteca della Croce Rossa. Giocattoli, colori, album da disegno donati generosamente da aziende e privati cittadini sono stati già inviati nel punto di accoglienza. In attività da giorni le squadre di Supporto Emergenza Psicologica (SEP) CRI che, oltre a prestare servizio all'obitorio, ieri hanno fatto il possibile per dare conforto e assistenza a familiari e amici delle vittime durante i funerali di Stato ad Amatrice.

Presso il Comitato CRI di Rieti è aperta h24 la Sala Operativa Locale (per informazioni e necessità, tel. 0746/200700, oppure tel. 335/7090248), dove è in funzione uno sportello informativo per donazioni e ricongiungimenti familiari. La sede di Rieti assicura anche supporto logistico agli operatori CRI in transito. La Croce Rossa di Rieti si è poi mobilitata per mettere a disposizione ambulanze e personale sanitario, per migliorare, attraverso il proprio team di addetti alle telecomunicazioni, il sistema radio presente in provincia, per effettuare lo stoccaggio in magazzino dei generi di prima necessità destinati alle popolazioni interessate. Ieri i volontari hanno allestito un punto di accoglienza con 5 tende presso il Comune di Pretara (TE).

La Sala Operativa Nazionale CRI coordina anche il servizio di Restoring Family Link (RFL) attraverso i referenti presenti nelle zone colpite dal sisma. Gli operatori RFL svolgono l'attività con la gestione dello sportello alla popolazione presso il COC (Centro Operativo Comunale) di Amatrice, in aiuto alla Protezione Civile, durante le operazioni di censimento per eventuali ricongiungimenti familiari. Un ulteriore operatore RFL ha supportato le Forze Armate durante la ricognizione nei paesi vicino ad Amatrice per verificare esigenze di ricongiungimenti o di persone disperse. Nel dettaglio, sono state contattate su indicazione del DPC circa cento persone e, in seguito ai riscontri effettuati, si è contribuito alla ricerca con esito positivo di sette casi, tra cui tre persone ritrovate in vita.

Al momento sono presenti sul terreno 122 volontari e 40 automezzi tra ambulanze e veicoli logistici, a cui bisogna aggiungere tutti i centri di emergenza in stato di mobilitazione, le sale operative regionali insieme a quella nazionale che gestiscono le rotazioni dei volontari e i poli logistici di Roma, Avezzano e Bresso, che si occupano dello stoccaggio dei materiali da utilizzare nei prossimi giorni e settimane.

red/lg

(Fonte: Croce Rossa Italiana)