fonte foto: IFRC Asia Pacific

Croce Rossa: "Almeno 100 morti per il terremoto in Papua Nuova Guinea"

Non è stato facile effettuare un bilancio delle vittime perché le aree più colpite dal sisma sono montuose e molto isolate

Il 25 febbraio un terremoto di 7.5 ha colpito la Papua Nuova Guinea. La scossa è stata registrata a 500 chilometri a nord-ovest della capitale Port Moresby, nel centro del Paese, a 20 km di profondità. Secondo la Croce Rossa Internazionale sarebbero almeno 100 le persone morte a causa del sisma. Non è stato facile effettuare un bilancio delle vittime perché le aree più colpite dal sisma sono montuose e molto isolate e non ci sono centri di grandi dimensioni, in un raggio di 100 chilometri dall’epicentro, dove vivono in totale 670mila persone. Il capo della Croce Rossa nel paese Udaya Regmi ha detto che ci sono anche 500 persone ferite, che 127mila hanno bisogno di beni di prima necessità e che il bilancio delle vittime potrebbe salire nei prossimi giorni.

Intanto continuano le scosse di assestamento, la più forte, di magnitudo 6.7, è stata registrata nelle ultime ore.

(fonte: Il Post, Usgs)