fonte foto: Pagina Facebook Graziano Delrio

Delrio ringrazia volontari e ProCiv: "Un sistema complesso che il mondo ci invidia"

"E' stato svolto un lavoro eccezionale, innanzitutto per cercare di raggiungere le frazioni isolate a causa del terremoto e della situazione di crisi determinata nella viabilità, quindi per soccorrere le persone in difficoltà e risolvere i problemi alla rete elettrica", ha dichiarato il Ministro

Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio, nel corso di un'informativa urgente del Governo sugli sviluppi della situazione di emergenza nel centro Italia, ha voluto soffermarsi sull'efficienza e sulla professionalità della Protezione Civile italiana, e sulle tante figure che la compongono. "Esprimo la più viva riconoscenza del governo e del paese a quanti si sono prodigati per salvare le vite e stanno continuando a farlo. Il sistema della protezione civile dell'Italia - composto da Comuni, dalle Province, dalle Regioni, dai corpi dei Vigili del fuoco, dai volontari, dalle protezioni civili regionali - è un sistema complesso che tutto il mondo ci invidia, essendo radicato ed efficace".

Delrio, entrando nel merito dell'ultima emergenza, ha aggiunto: "La situazione è stata caratterizzata dal concatenarsi di fenomeni ambientali senza precedenti. Una situazione di questo tipo non si ricorda a memoria d'uomo. La nevicata è stata d'intensità eccezionale, in particolare tra il 16 e il 19 gennaio. Nell'area di Farindola si sono accumulati oltre 2 metri di neve in 72 ore, con conseguenze molto gravi sul sistema di viabilità e sulla rete elettrica". A questo si sono aggiunte le scosse del 18 gennaio, e la slavina sull'hotel Rigopiano, e "la concomitanza di aventi così impattanti ha reso complicatissimi gli interventi di emergenza", ha sottolineato il ministro, che ha concluso:
"E' stato svolto un lavoro eccezionale, innanzitutto per cercare di raggiungere le frazioni isolate a causa del terremoto e della situazione di crisi determinata nella viabilità, quindi per soccorrere le persone in difficoltà e risolvere i problemi alla rete elettrica".



red/lg




(Fonte: Agenzia Dire)