Ass. Luciano Vecchi (fonte foto: regione ER)

Deposito gas Rivara: vicenda chiusa. La Regione Emilia Romagna ribadisce il suo no

Netto ed inequivocabile il parere contrario della Regione Emilia Romagna, già espresso in diverse occasione e ribadito ieri, sul progetto di stoccaggio gas naturale a Rivara, frazione di San Felice sul Panaro (Modena), zona colpita dal terremoto del maggio 2012

"Per noi la vicenda del deposito a Rivara è chiusa. Lo attestano con chiarezza gli atti ufficiali della Regione e del Governo. E questa posizione sarà difesa in sede politica e giurisdizionale".
Così l'assessore regionale alle Attività produttive dell'Emilia Romagna Luciano Vecchi, sulle affermazioni contenute nella relazione di bilancio 2013 di Independent Resources (società di esplorazione di giacimenti petroliferi e di metano in Italia e Nord Africa, e di realizzazione di stoccaggio di gas metano e di CO2 e che controlla la oltre che la società Rivara Gas Storage), in merito all'ipotesi di stoccaggio di gas naturale in località Rivara di San Felice sul Panaro (Modena).

"La Società, com'era sua facoltà, ha presentato - aggiunge l'assessore Vecchi - ricorso al Tar. La Regione è pienamente convinta delle argomentazioni fornite a supporto del proprio operato e delle proprie decisioni e di quelle dei Ministeri chiamati in causa. Per inciso, stupisce che la Società interpreti a suo favore le conclusioni della Commissione ICHESE, che non ha fatto che certificare l'ovvietà che non possono esserci collegamenti tra attività mai effettuate ed il terremoto che ha colpito il territorio regionale nel 2012".

Ricordiamo che le possibili relazioni tra attività di ricerca idrocarburi nel sito di Rivara e aumento di attività sismica nel territorio emiliano colpito dai terremoti di maggio 2012 era il primo dei quesiti posti alla commissione Ichese, la cui risposta non lasciava spazi interpretativi, era un secco "no": "Dopo aver analizzato la documentazione fornita dalla Compagnia Independent Gas management - si legge infatti nel rapporto -  e preso visione della dichiarazione del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), il quale ha certificato che non era stata concessa alcuna autorizzazione per attività minerarie e che non risulta sia stata effettuata alcuna attività di esplorazione mineraria negli ultimi 30 anni, la Commissione ritiene che la risposta al primo quesito sia NO".

Sul progetto di stoccaggio gas Rivara, prosegue Vecchi: - "La Regione Emilia Romagna si è espressa più volte negativamente, ribadendo ed argomentando sempre in maniera netta ed inequivocabile il proprio parere contrario".
Infatti, con apposite delibere della Giunta regionale (n. 1127/2007 e 211/2010) la Regione ha formulato il proprio parere negativo nell'ambito della procedura di VIA ministeriale e con un successivo atto (la delibera n. 512/2012) ha espresso il diniego dell'Intesa sull'istanza di accertamento preliminare avanzata dalla Società presso il Ministero dello Sviluppo Economico. Alla posizione assunta dalla Regione, hanno fatto seguito atti negativi da parte dei Ministeri dello Sviluppo economico e dell'Ambiente, e da ultimo, il 19 febbraio scorso, il provvedimento del Ministero dell'Ambiente che dispone definitivamente l'archiviazione della procedura di Via attivata da Independent Gas Management Srl nel 2006".

red/pc