E' arrivata la neve sull'Italia: i provvedimenti delle autorità

I fiocchi bianchi stanno cadendo al Nord Italia e nelle Regioni interessate dall'allerta lanciata dalla Protezione Civile. Le autorità competenti hanno preso provvedimenti per ridurre al minimo i disagi e i pericoli: voli ridotti, scuole chiuse, spargisale e spalaneve pronti, pulizia binari ferroviari, ordinanze e divieti alla circolazione

Doveva nevicare, e oggi nevica. Le previsioni meteo confermano ancora una volta la stagione invernale nei mesi invernali. Purtroppo il freddo di questi ultimi giorni ha già fatto registrare una vittima: un cinquantenne senzatetto ha perso la vita a Parma, ritrovato in un casolare abbandonato. In diverse città è scattato il "Piano Freddo": strutture che dispongono posti letto coperti e in strutture riscaldate per i senzatetto, a cui si aggiunge in alcuni Comuni anche un'assistenza in strada di notte e di giorno, con unità mobili e camper per la distribuzione di viveri, indumenti e coperte.

Si attendono ingenti quantitativi di neve e per questo motivo la Protezione Civile e le autorità competenti hanno preso precauzioni per diminuire il più possibile i disagi e i pericoli per le persone.
L'allerta meteo lanciata dalla ProCiv nazionale prevede accumuli dai 10 ai 40 cm fino a quota di pianura al Nord e al Centro in particolare su Piemonte, Lombardia, Trentino, Veneto, Friuli, Valle d'Aosta, Liguria, Emilia e alta Toscana. In seguito a tale avviso oggi le scuole di ogni ordine e grado rimarranno chiuse a Genova, Savona, Imperia, La Spezia, Pistoia e Livorno nel quartiere Montenero. Chiusi i plessi scolastici anche a Mormanno, in provincia di Cosenza, e a Cosenza stessa dopo l'abbondante nevicata del fine settimana che ha fatto cadere fino a 50 cm di neve al suolo.

Tra gli altri provvedimenti adottati vi è l'ordinanza del sindaco di Genova, Marco Doria, di divieto alla circolazione per i mezzi sprovvisti di catene o di gomme termiche e per i mezzi a due ruote fino alla mezzanotte di oggi. Quest'ultimo punto è stato disciplinato dalla "Direttiva sulla circolazione stradale in periodo invernale o in caso di emergenza neve", emanata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il 16 gennaio 2013 che scrive che, dal 15 novembre al 15 aprile, "i ciclomotori a due ruote e i motocicli, possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada e di fenomeni nevosi in atto" salvo disposizioni delle autorità locali che ne vietano la circolazione anche per motivi precauzionali.

A Milano la Protezione Civile e il Comune invitano i cittadini a non usare l'auto privata per gli spostamenti non essenziali, prediligendo i mezzi pubblici, e hanno predisposto i mezzi spargisale e spalaneve per entrare in azione in caso di necessità.

Dal Viminale è arrivato l'invito per le prefetture delle 11 Regioni interessate dall'allerta meteo di vietare la circolazione dei Tir. I provvedimenti di stop ai mezzi pesanti sono in progressiva emanazione e riguarderanno probabilmente: Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Toscana, Emilia Romagna, Marche ed Umbria. Qualora adottate dalle Prefetture, le ordinanze saranno valide fino a revoca, in relazione all'evolversi della situazione atmosferica.

E' stata avviata una riduzione programmata del numero dei voli operati da Alitalia, e probabilmente anche altre compagnie, presso l'aeroporto di Milano Linate, in coerenza con le indicazioni di limitazioni della capacità aeroportuale condivise con Sea, Enac ed Enav durante la riunione occorsa ieri e nella quale è stato suggerito a tutti i Vettori di ridurre del 30% l'attività programmata per l'intera giornata di oggi. Sui siti degli aeroporti di Linate e Malpensa è stato pubblicato il seguente avviso ai passeggeri: "Si avvisano i passeggeri che a partire dalla mattinata di oggi sono in atto precipitazioni nevose sugli aeroporti di Linate e Malpensa. Per ridurre i possibili disagi, è già stata programmata la cancellazione di qualche volo. E' opportuno contattare la compagnia aerea per informazioni aggiornate sullo stato del proprio volo. Si consiglia inoltre di tenere conto di possibili disagi e rallentamenti sui percorsi stradali nel raggiungere l'aeroporto anticipando la partenza. Informazioni sono disponibili allo 02.232323 o seguendoci sul canale Twitter @MiAirports".

La circolazione dei treni al momento è regolare, lo comunica Ferrovie dello Stato aggiungendo che non si segnalano criticità nei collegamenti. Nel corso della notte sono state effettuate oltre 100 corse dei mezzi raschia-ghiaccio e sono stati dislocati diversi locomotori diesel per il soccorso nei punti previsti dal Piano Neve. Alcune riduzioni del servizio regionale - aggiungono le Ferrovie - sono previste in Liguria e in Toscana, sulla Viareggio-Pistoia-Lucca.

La Coldiretti nel mentre segnala un aumento del +10% negli acquisti di prodotti alimentari nelle zone interessate dal maltempo
per evitare difficoltà nella spesa quotidiana e per la paura dei blocchi provocati dalla neve alla circolazione stradale. Tra i prodotti più acquistati ci sono latte, frutta e verdura. Sono soprattutto gli anziani, spiega Coldiretti, a fare scorte di cibo, memori probabilmente dei disagi registrati per la grande nevicata del febbraio dello scorso anno.



Redazione/sm