Edoardo Patriarca (fonte foto: CNV)

Edoardo Patriarca rieletto presidente del CNV

E' Edoardo Patriarca il nuovo presidente del CNV - Centro Nazionale per il Volontariato - rieletto all'unanimità per il prossimo triennio, per il secondo mandato consecutivo. Rinnovato anche il consiglio direttivo

Eletto all'unanimità per la seconda volta,  Edoardo Patriarca  è il presidente del Centro nazionale per il volontariato (Cnv), al suo secondo mandato consecutivo. Nel prossimo triennio sarà affiancato da tre vicepresidenti: Pier Giorgio Licheri (anche lui rieletto), Luisa Prodi (presidente Seac) e Andrea Bicocchi.
Il Cnv ha eletto anche il nuovo consiglio direttivo, composto da Aido nazionale (rappresentato da Vinicio Fruzzetti), Avis nazionale (Vincenzo Saturni), CTG - Centro turistico giovanile (Alessandro Baldi), Croce Verde di Lucca (Elisa Ricci), FOCSIV (Primo di Blasio), Fratres nazionale (Giancarlo Bozzi), Libertas Lucca (Renzo Marcinnò) e Misericordia di Lucca (Sergio Mura). Il comitato di indirizzo del Centro ha poi confermato Paolo Bicocchi nel ruolo di direttore e Stefano Cerrato (Fondazione Banca di Lodi) come segretario amministrativo.

Dalla data della sua nascita, nel 1984, e fino al 2008 il CNV è stato presieduto dalla sua fondatrice, l'amatissima Maria Eletta Martini. Poi nel 2009 fu eletto presidente  il padre della  Protezione civile, Giuseppe Zamberletti che rimase per un solo mandato fino al 2012. Nel 2012 la prima elezione di Edoardo Patriarca che oggi è stato rieletto per il suo secondo mandato, e cioè fino al 2018
. Al momento, lo statuto del CNV non prevede un limite nel numero di mandati per la carica di presidente.

Edoardo Patriarca è  laureato in Chimica e ha insegnato presso gli Istituti scolastici di Carpi (MO). Per anni presidente della sezione carpigiana dell'Uciim (Unione cattolica italiana insegnanti medi) e consigliere della Fondazione diocesana per l'educazione dei giovani, dal 1966 è nello scoutismo cattolico, dal 1997 al 2002 è stato co-presidente nazionale dell'Agesci. Dal 1999 al 2006 è stato portavoce del Forum nazionale del terzo settore. Numerose le collaborazioni con quotidiani e riviste specializzate del terzo settore. E' stato consulente presso il Ministero della Pubblica Istruzione per tutte le problematiche riguardanti l'associazionismo giovanile e ha collaborato con il Ministero degli Affari sociali per la stesura dei rapporti sul volontariato, ed è stato componente dell'Osservatorio nazionale del volontariato presso lo stesso Ministero. E' stato componente del Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro (Cnel) e presidente della Società Consortile per i servizi per il terzo settore AsterX. Nel 2007 è stato nominato consigliere dell'Agenzia per le Onlus (poi divenuta Agenzia per il Terzo settore). Ha partecipato al tavolo per il terzo settore della Conferenza Episcopale Italiana e ha fatto parte del consiglio direttivo di Retinopera. E' stato editorialista di Avvenire e segretario del comitato promotore delle Settimane sociali dei cattolici italiani. E' attualmente presidente del Centro nazionale per il volontariato, dell'Istituto italiano della donazione (IID), deputato Pd e membro della Commissione affari sociali.

red/pc
fonte: CNV