Egidi, ProCiv Emilia-Romagna: "Voglio vedere se il governo ha il coraggio di togliere i fondi per il terremoto"

Durissimo il direttore dell'agenzia regionale di Protezione civile dell'Emilia-Romagna Demetrio Egidi, intervenuto oggi durante la conferenza stampa di presentazione del volume "Io spero che non faccia più il terremoto". Mentre Bruschini, assessore a difesa del suolo e protezione civile ribadisce: "Confermiamo la richiesta per il ripristino dei fondi". Incontro il 21 dicembre a Roma con tutti gli assessori.

Duri i commenti quest'oggi a margine della presentazione del volume "Io spero che non faccia più il terremoto". A domanda del giornaledellaprotezionecivile.it su quale fosse la posizione della Regione Emilia-Romagna e della Protezione civile regionale relativamente all'assenza nella Legge Finanziaria dei fondi per il 2009 e il 2010 del fondo nazionale di Protezione civile, l'assessore a difesa del suolo e protezione civile Marioluigi Bruschini, presente alla conferenza stampa, ha rinnovato l'auspicio della regione per il ripristino dei fondi, e ha poi confermato che il 21 dicembre a Roma si sarà un incontro con gli altri assessori regionali per ribadire unitariamente la richiesta dello stanziamento, assolutamente necessaria per il funzionamento del Sistema di Protezione civile.
 
Sulla questione è intervenuto anche il direttore dell'agenzia regionale di Protezione civile Demetrio Egidi. Nel precisare che "il fondo del 2009 è perso", ha ribadito che i fondi sono essenziali, e che senza non sarebbero stati possibile avere ad esempio la colonna mobile del volontariato, componente fondamentale nella gestione dell'emergenza in Abruzzo. Ha concluso poi duramente: "Voglio vedere se il governo ha il coraggio di togliere i fondi per il terremoto".

 

red - Enzo Voci