Emergenze e social network: corso on-line per "Social media emergency manager"

Articolato su circa 40 ore di didattica in e-learning a cadenza settimanale per la durata di circa 3 mesi (dal 16 aprile al 18 giugno),  il corso online per "Social media emergency manager" si propone di di fornire ai partecipanti tutti gli strumenti per lavorare in modo autonomo e sviluppare l'utilizzo dei social media in emergenza nella propria organizzazione/ente

Un corso di alta formazione on-line per "Social media emergency manager", organizzato da Genuensis C.I.CU.N.L.A. - Università di Castel S.Angelo Accademia Bonifaciana Onlus, si svolgerà dal 16 aprile al 18 giugno: "I social media sono ad oggi una delle principali forme di comunicazione, non soltanto per diffondere messaggi, ma anche per ricevere informazioni così da poter creare un canale comunicativo a due vie, rendendo la comunicazione molto più efficace - affermano gli organizzatori -  Questo ci permette di comunicare in modo rapido tra Emergency manager, tra enti e con gli altri stakeholders , come ad e sempio i cittadini. Tramite i social media possiamo raggiungere un vastissimo pubblico in pochi istanti , fornendo informazioni puntuali sul disastro e raccogliendo informazioni che ci serviranno per organizzare al meglio la risposta nelle prime ore e non solo. Testi, foto, video, infografiche, mappe, georeferenziazione e la combinazione di tutti questi strumenti di comunicazione messi insieme nei social media rendono la nostra comunicazione in emergenza molto efficace e tempestiva. Dall'altra parte raggiugendo un pubblico molto ampio e in modo rapido , i social media possono anche dare molti grattacapi durante un'emergenza e pertanto questo corso è nato con l'idea di diffondere agli operatori del settore il corretto utilizzo dei social media in emergenza".
Il corso infatti ha l'obiettivo di fornire ai partecipanti tutti gli strumenti per poter lavorare in modo autonomo e sviluppare l'utilizzo dei social media in emergenza nella propria organizzazione/ente:  i
l social media emergency manager infatti è la figura professionale che si occupa della gestione delle comunicazioni in emergenza /crisi in particolare tramite i social network.
Questi gli argomenti di studio:
- Struttura di protezione civile italiana e il sistema di risposta alle emergenze internazionali inclusi i principi umanitari e il codice di condotta delle INGOs per gli interventi umanitari internazionali,
- importanza dell'utilizzo corretto dei social media in emergenza/crisi e come gestire in modo corretto i social media in emergenza e in tempo di pace,
- utilizzo di strumenti: aggregatori, infografiche, immagini, GIS, v ideo, testi di impatto, hashtag, strumenti statistici,
- sviluppo dell'utilizzo dei social media nella propria organizzazione e creazione di un proprio pubblico
- differenze sui vari modi di comunicare i rischi in emergenza.
 
Il corso si rivolge agli operatori di sala operativa, direttori sala operativa, operatori umanitari, cooperanti, giornalisti, personale degli uffici comunicazione di ONG o enti statali o aziende private e sarà tenuto da persone con esperienza pluriennale in gestione crisi e emergenze con esperienze internazionali sia operative che di formazione.
Circa 40 in totale le ore di didattica in e-learning a cadenza settimanale per la durata di circa 3 mesi, con momenti di confronto tramite specifiche piattaforme che permettono di creare discussioni tra il docente e i partecipanti.  Verranno presentati alcuni casi studio ed esperienze pratiche tramite video conferenza da chi direttamente si è occupato di comunicazione in emergenza.
Fra i docenti la Dott.ssa Chiara Bianchini, laureata in Comunicazione con focus su Comunicazione in Emergenza, e Consulente di comunicazione in emergenza e social media marketing per imprese profit e no profit: "I social media - spiega  Bianchini -  ricoprono un ruolo importante durante le emergenze, si fanno portavoce degli utenti per le parole, le foto e i video degli eventi che vivono. Gli enti, la stampa e la protezione civile non possono ignorare questi canali o le informazioni che vi circolano, per questo devono esserci persone, i social media emergency manager, che conoscono questi strumenti e sanno quali attività di comunicazione svolgere quando si verifica una emergenza ma anche per fare prevenzione. Questo corso vuole fornire una vera e propria cassetta degli attrezzi alle persone che quotidianamente si occupano di comunicazione e protezione civile per trasmettere delle competenze e far si che siano preparati quando si verifica una emergenza".

Info e iscrizioni a questo link

red/pc